Anas: ecco tutti i tratti stradali soggetti a Ordinanza e le aree di stazionamento per i mezzi pesanti

5 gennaio 2017 | 0 Commenti
 
Anas: ecco tutti i tratti stradali soggetti a Ordinanza e le aree di stazionamento per i mezzi pesanti
Anas: ecco tutti i tratti stradali soggetti a Ordinanza e le aree di stazionamento per i mezzi pesanti

Come tutti sanno, è in vigore l’obbligo di catene a bordo o utilizzo di pneumatici invernali da neve lungo i tratti della rete stradale e autostradale gestita da Anas, maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

L’obbligo, che riguarda tutti i veicoli a motore ad esclusione di ciclomotori e motocicli, è segnalato tramite apposita segnaletica verticale e ha validità, anche al di fuori dei periodi indicati, con il verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Le attività finalizzate alla gestione delle emergenze in caso di precipitazioni nevose prevedono, tra l’altro, l’individuazione di aree dove sia possibile effettuare la sosta dei mezzi pesanti con massa a pieno carico superiore alle 7,5 t, nel caso in cui dalle competenti autorità venissero adottati provvedimenti di fermo temporaneo. Le aree sono individuate a ridosso delle tratte stradali ed autostradali di competenza Anas più esposte a criticità per la circolazione in caso di nevicate e integrano quelle individuate dagli altri gestori autostradali lungo le rispettive tratte di competenza.

Le criticità sulla viabilità stradale ed autostradale suscettibili di avere riflessi sul regolare andamento dei servizi e della mobilità del Paese, sono gestiti dal Centro di Coordinamento Nazionale in materia di Viabilità (Viabilità Italia) istituito presso il Ministero dell’Interno – Direzione del Servizio di Polizia Stradale.

Ai seguenti link è possibile visualizzare o scaricare l’elenco dei tratti stradali Anas soggetti all’obbligo e l’elenco delle aree di stazionamento per i mezzi pesanti

Mezzi Anas spazzaneve

 

Tag: ,

Categoria: Gommisti, Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *