Michelin sospende un test per l’acquisto online e il montaggio mobile. Numeri troppo bassi!

30 novembre 2016 | 2 Commenti
 
Michelin sospende un test per l’acquisto online e il montaggio mobile. Numeri troppo bassi!
Michelin sospende un test per l’acquisto online e il montaggio mobile. Numeri troppo bassi!

Michelin North America ha sospeso il programma OnSite, che prevedeva l’acquisto dei pneumatici online o via telefono e il successivo montaggio in un luogo e orario scelto dall’acquirente. Il programma era in fase di test nella zona di Raleigh-Durham, North Carolina, dal mese di agosto del 2015.

Michelin OnSite era “una delle numerose soluzioni” sviluppate dal reparto Ricerca & Sviluppo della casa francese per “identificare e testare nuovi modelli di business”. Un portavoce di Michelin ha detto a Tire Business che l’azienda ha deciso di sospendere il programma dopo un anno, ma che “continuerà a valutare le possibilità future, dal momento che il test ha rivelato una serie di opzioni interessanti.”

Michelin non ha ufficialmente dichiarato il motivo della sospensione del programma – che non è mai stato esteso al di là della zona di Raleigh-Durham – ma il portavoce ha affermato che Michelin era delusa perché “i volumi non hanno soddisfatto le aspettative.”

Tuttavia ha anche affermato che l’azienda è “rimasta soddisfatta della risposta entusiasta ricevuta da parte dei consumatori che desiderano un approccio personalizzato per l’acquisto dei pneumatici.”

onsite-800x519Il portavoce ha aggiunto anche che il programma non è stato influenzato dall’introduzione della vendita online di pneumatici del marchio BFGoodrich, iniziativa annunciata nel mese di agosto di quest’anno.

Oltre alla sostituzione dei pneumatici, Michelin OnSite offriva anche una varietà di servizi mobili, come la manutenzione dei TPMS, il bilanciamento, il gonfiaggio, la pulizia delle ruote e lo smaltimento dei pneumatici usati.

 

Tag: , , , , , , , ,

Categoria: Gommisti, Mercato, Notizie

Commenti (2)

URL di Trackback | Commenti Feed RSS

  1. …O FORSE LA RIVOLTA DEI GOMMISTI AMERICANI HA CONTRIBUITO?!!!

  2. PAOLO scrive:

    La rivolta dei gommisti contribuisce sempre …. basta non essere ” pecoroni ” … ormai l idea di moltissimi gommisti ( e si sta allargando sempre di più ) è: produttore vendi on line … ok cerco un altro marchio da commercializzare … on line ci vado ma io gommista e non tu , mio fornitore !!! Un saluto a tutti B giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *