Auto e Moto d’Epoca, record per la 33° edizione della fiera di Padova (20-23 ottobre)

21 ottobre 2016 | 0 Commenti
 
Auto e Moto d’Epoca, record per la 33° edizione della fiera di Padova (20-23 ottobre)
Auto e Moto d’Epoca, record per la 33° edizione della fiera di Padova (20-23 ottobre)

La 33a edizione di Auto e Moto d’Epoca – prevista per il 20-23 ottobre 2016 alla Fiera di Padova – batte tutti i record: 16 marchi internazionali e i loro ultimi modelli in anteprima, 4.500 auto d’epoca in vendita, oltre 400 commercianti da tutt’Europa e altrettanti ricambisti specializzati. Nel 2016 anche il settore delle moto d’epoca torna in grande stile con ben 500 modelli, dagli esemplari d’anteguerra ai miti degli anni ’70. È il primo salone automobilistico in Italia e il più grande mercato Classic d’Europa. “Eppure, Auto e Moto d’Epoca non è un salone dell’auto. È il salone della passione – dice l’organizzatore Mario Carlo Baccaglini – dove i modelli che hanno fatto la storia incontrano quelli che la faranno e dove chi ama il mondo dell’auto può abbracciare la sua evoluzione in un unico sguardo”.

ame2014-ricambi12

Al salone sarà presente anche AutoScout24, che registra sempre più interesse per le vetture d’epoca: “Il numero di vetture d’epoca presenti sul sito, dall’inizio dell’anno, è cresciuto del 5,6%. Spiccano alcuni gioielli come la storica Fiat 1100 Tv Pininfarina coupé e veri pezzi unici da collezione come l’Alfa Romeo 1750 6C Torpedo de Luxe del 1929. Il “frullino” il modello più ricercato in assoluto”.

Che la manifestazione “Auto e moto d’epoca” sia una delle principali kermesse europee dedicate al vintage a quattro ruote, lo sanno dunque bene anche in AutoScout24, la più importante piattaforma classified automotive online d’Europa con oltre 2,5 milioni di annunci, che ha visto aumentare in maniera esponenziale la presenza di vetture d’antan nel proprio database. Le “nonnine” a motore disponibili oggi sul sito sono infatti ben 4.828 contro le 4.570 di un anno fa con un aumento del 5,65%. Nel 2014 erano 4.118. Una conferma della crescente attrattività di queste vetture.

Anche quest’anno è stata stilata la classifica dei brand più rappresentativi che vede in testa a tutti la Fiat con ben 1.305 modelli. La pattuglia di vetture della casa del Lingotto è davvero folta e l’offerta è adatta a tutte le tasche: oltre all’intramontabile “frullino”, ovvero alla 500 (modello d’epoca più ricercato in assoluto), non mancano veri pezzi unici come la rara Fiat 1100 Tv Pininfarina, una vettura molto amata dalla stessa famiglia Agnelli, in particolare da Umberto che la guidò da giovane pilota anche in pista. La versione coupé presente sulla piattaforma è fra le più rare: ne furono prodotte 780 fra il 1953 e 1956, tutte realizzate rigorosamente a mano. Il suo costo supera i 200 mila euro. Presente anche una Fiat 512 Torpedo, vetture di lusso degli anni Venti, al costo di 95 mila euro.

Il secondo gruppo più numeroso è un’altra icona italiana, l’Alfa Romeo: in tutto sono 403 i modelli d’epoca del Biscione. Anche in questo caso la scelta è vastissima. Chi fosse in grado di spendere oltre 300mila euro potrebbe parcheggiare nel proprio garage una mitica Sprint 1900 Superleggera mentre basta, si fa per dire, staccare un assegno da 240mila euro per mettersi alla guida di un’affascinante Giulietta Sprint Speciale, disegnata dal genio aeronautico Franco Scaglione. Gli appassionati di vetture degli anni Venti non saranno di certo immuni al fascino della 1750 6C Torpedo de Luxe del 1929, carrozzata Farina. Il costo? 160mila euro.

Chi non si accontentasse di ammirare questi gioielli dal proprio pc ma volesse rimanere abbagliato dalle loro scintillanti carrozzerie dal vivo non potrà mancare la trentatreesima edizione di “Auto e Moto d’Epoca” a Padova, il più grande mercato Classic d’Europa.

Le anteprime nazionali e novità di Alfa Romeo, Abarth, Audi, Citroën, DS, Maserati, Lancia, Land Rover, Jaguar, Mercedes, Pagani, Porsche, Tesla, Volkswagen e Volvo si affiancheranno come di consueto alle loro antenate su quattro ruote creando un mix unico fra passato, presente e futuro della produzione automobilistica mondiale.

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *