Bridgestone e ANAV insieme per promuovere la sicurezza del trasporto scolastico

28 settembre 2016 | 0 Commenti
 
Un esempio di un pneumatico assolutamente fuorilegge montato su un veicolo adibito al trasporto persone
Un esempio di un pneumatico assolutamente fuorilegge montato su un veicolo adibito al trasporto persone

All’indomani dell’inizio del nuovo anno scolastico e in previsione della stagione primaverile di gite didattiche, prende il via l’iniziativa congiunta per sensibilizzare sull’importanza di garantire agli studenti mezzi di trasporto sicuri e di qualità

Bridgestone ha aderito all’iniziativa promossa da ANAV (Associazione Nazionale Autotrasporto Viaggiatori), volta a sottolineare quanto la sicurezza stradale debba essere considerata una priorità anche del trasporto scolastico.

Bridgestone si dichiara consapevole che l’autobus è il mezzo di trasporto più utilizzato in ambito scolastico e, in qualità di sponsor della campagna di sicurezza del trasporto scolastico di ANAV, intende ribadire che sono numerosi gli elementi del veicolo che contribuiscono a garantire la sicurezza di chi guida e dei passeggeri. Primi fra tutti i pneumatici, unico sistema di sicurezza a contatto con la strada: verificarne periodicamente la corretta pressione di gonfiaggio, l’usura del battistrada e le condizioni generali sono check-up indispensabili per garantire la sicurezza e la guidabilità del mezzo.

La campagna punta a stimolare i decision maker del settore scolastico (dirigenti, insegnanti, ecc.) a riflettere su quella che ANAV indica come differenza media di costo tra un trasporto scolastico sicuro, effettuato con veicoli di ultima generazione dotati di tutti i sistemi di protezione, e un trasporto ottenuto con la semplice scelta del preventivo più economico. Secondo ANAV, tale differenza è quantificabile in 5 euro per studente: una cifra minima, ma che può permettere una significativa differenza in termini di qualità e sicurezza.

In particolare ANAV intende ribadire l’invito a seguire semplici ma fondamentali regole:

1) Superare la prassi dell’autocertificazione e la mera attenzione ai requisiti formali 2) Aumentare i controlli su strada per contrastare l’abusivismo e le verifiche ispettive sul regolare inquadramento del personale 3) Migliorare l’efficacia delle revisioni annuali sui mezzi e il controllo sulle manutenzioni anche attraverso il coinvolgimento delle officine 4) Garantire l’effettività delle sanzioni anche nei confronti delle imprese straniere che operano in violazione delle regole 5) Rendere più rigorose le regole sull’utilizzo di autobus immatricolati in uso proprio precisando ad esempio per quelli immatricolati da strutture ricettive che l’utilizzo è ammesso solo per servizi funzionali alla fruizione delle strutture stesse, escludendo altri servizi come le navette per i tratti più piccoli, una volta giunti nella località.

Bridgestone, affiancando ANAV, in qualità di Sponsor in questa importante iniziativa, si pone il suo stesso obiettivo: promuovere la cultura della sicurezza stradale anche nel trasporto scolastico.

“Abbiamo deciso di aderire all’invito di ANAV con grande entusiasmo perché condividiamo gli stessi valori in ambito di sicurezza stradale. Da parte nostra, c’è un grande impegno nel promuovere la corretta scelta del pneumatico analizzando tutti gli aspetti qualitativi e non solo quelli economici. Per rafforzare ulteriormente questo messaggio, saremo presenti al Convegno, organizzato da ANAV in occasione di IBE -International Bus Expo- a Rimini il 27 Ottobre”, afferma Lorenzo Piccinotti, Marketing Manager – Commercial Products, Bridgestone Europe South Region.

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *