Tutte le novità di Texa presentate ad Automechanika

16 settembre 2016 | 0 Commenti
 
Tutte le novità di Texa presentate ad Automechanika
Tutte le novità di Texa presentate ad Automechanika

In questi giorni Texa sta presentando diverse novità ad Automechanika, la più interessante delle quali per il settore dei gommisti è sicuramente il nuovo TPS 2, l’ultimo strumento TPMS dell’azienda di Treviso. Ma sono molte altre le novità che possono interessare il settore dei pneumatici, soprattutto se si pensa al sempre maggior interesse verso la meccanica leggera.

TPS 2

Per il mondo dei gommisti Texa presenta TPS 2, strumento progettato appositamente per un utilizzo professionale e completo nell’ambito dei sistemi TPMS. Tra le caratteristiche di TPS 2 vanno segnalate la robustezza, la velocità, e la grande usabilità. TPS 2 è dotato di un ampio display a colori ad alta risoluzione, che agevola la lettura dei dati e l’operatività anche se ci si trova in piena esposizione alla luce solare. Il modulo Wi-Fi, inoltre, permette di configurare una rete alla quale collegarsi per scaricare aggiornamenti software e per la gestione di funzionalità aggiuntive. TPS 2 dispone di Bluetooth Dual Mode, per un rapidissimo ingresso in comunicazione con l’interfaccia veicolo Texa collegata al veicolo e con la stampante. Questa tipologia di connettività permette di utilizzare lo strumento anche per comunicare con i nuovi sensori TPMS low energy. TPS 2 dispone di una potente fotocamera da 5 megapixel posta sul retro dello strumento che può essere usata per scattare foto da allegare alla reportistica cliente e per altre funzioni che nel prossimo futuro saranno introdotte nell’ambito del monitoraggio e della manutenzione pneumatici.

Axone Nemo

Per realizzare Axone Nemo, la nuova “ammiraglia” della gamma Texa, l’azienda è partita dalla venticinquennale esperienza quale partner di fiducia di decine di migliaia di officine meccaniche nel mondo, immaginando l’evoluzione del loro lavoro nei prossimi anni.

Axone Nemo è infatti uno strumento con caratteristiche tecniche paragonabili ai migliori tablet commerciali, ma espressamente studiato per un utilizzo continuativo nel difficile ambiente dell’officina meccanica, grazie anche alle potenti batterie con le quali è equipaggiato. Axone Nemo permette di effettuare tutte le operazioni di diagnosi ad una grandissima velocità, ma è anche incredibilmente robusto ed in grado di resistere a forti shock, compresa la caduta in acqua. Un brevetto mondiale Texa, inoltre, lo rende galleggiante.

La sua scocca è in magnesio, una scelta tecnica che conferisce allo strumento maggiori robustezza, rigidità e leggerezza, oltre ad uno smaltimento di calore eccellente che ha consentito l’utilizzo di hardware particolarmente potente.

Axone Nemo dispone di una tecnologia d’avanguardia: schermo capacitivo 12 pollici ultra wide, risoluzione 2440×1820, vetro Gorilla Glass, processore Intel Quad Core N3160, memoria RAM 8 Giga e storage 250 GB, Wi-Fi a doppio canale, Bluetooth 4.0 Low Energy. L’ampio schermo capacitivo e l’interfaccia grafica di Axone Nemo garantiscono un utilizzo intuitivo e confortevole. Il nuovo software IDC5, cuore pulsante di questo strumento, è stato completamente riprogettato nell’architettura e nella “user experience” ed utilizza una “touch gesture” che permette di raggiungere in pochissimo tempo le funzionalità desiderate, semplicemente sfiorando con le dita il display dall’alto verso il basso, con la grande comodità di poter zoomare su voci e contenuti di particolare interesse.

Per garantire ogni possibile sviluppo di IDC5, Axone Nemo è stato equipaggiato con un pacchetto sensori che non ha uguali in questo ambito, costituito da un barometro, un accelerometro, un giroscopio, una bussola, un sensore di luce. Altra caratteristica distintiva è la presenza di due fotocamere da 5 megapixel, una frontale ed una posteriore completa di flash/torcia ed autofocus, molto utili per salvare e condividere immagini di componenti e particolari meccanici.

Altra novità mondiale introdotta da Axone Nemo è la possibilità di installare in modo rapido dei moduli magnetici capaci di estendere le sue potenzialità e le risorse di misura e controllo, così da mantenerlo sempre pronto per ogni possibile evoluzione: citiamo ad esempio il modulo termografico, che consente di effettuare inedite indagini e verifiche molto accurate anche sui veicoli elettrici ed ibridi, destinati ovviamente a diffondersi nel futuro. Grazie al modulo Ethernet Broad R e DoIP/LAN, Axone Nemo potrà connettersi direttamente con le vetture dotate del nuovo standard ISO 13400 (DoIP Diagnostic over Internet Protocol). Axone Nemo è stato progettato per dialogare con tutti gli strumenti di diagnosi e misure Texa, partendo dalla linea Navigator (Navigator Nano S, Navigator TXTs, Navigator TXBe), passando dagli strumenti per l’analisi emissioni (GASBOX, OPABOX, RC3, RC2) e misure elettriche (TwinProbe ed UNIProbe) fino alla TPS KEY per quanto concerne il sistema TPMS.

Nuovo software IDC5

IDC5 è l’ultima evoluzione del celebre software Texa dedicato alla diagnosi multimarca, un ulteriore passo in avanti per aiutare il tecnico riparatore nel suo impegnativo lavoro quotidiano. Grazie ad una importante riscrittura del codice, la velocità è ancora aumentata, garantendo un ingresso in comunicazione con le centraline molto più rapido. La grafica di IDC5 è stata studiata guardando alle più recenti applicazioni consumer, semplificando e rendendo più intuitivi tutti i percorsi necessari per le varie operazioni legate alla manutenzione ed alla riparazione. Inoltre, tutte le pagine di diagnosi sono state ripensate per fornire al meccanico una visualizzazione esaustiva delle informazioni più rilevanti. Anche il menu è stato rivisto ed ora si sviluppa in verticale: questa soluzione permette di scorrere tutte le voci in modo semplice, senza mai cambiare pagina, anche attraverso una “touch gesture” che consente di zoomare sulle funzionalità d’interesse semplicemente utilizzando le dita.

Molto interessante la nuova funzionalità “Schemi Elettrici Interattivi” (disponibili attualmente su una parte degli schemi elettrici Bike e Marine, in progressivo ampliamento ad ogni aggiornamento software), per la consultazione degli schemi elettrici sfruttando le animazioni dei dispositivi coinvolti e generando una mappa interattiva con i flussi dei segnali in entrata o in uscita dalle centraline. Un’ulteriore implementazione riguarda la visualizzazione e la gestione dei Parametri del veicolo, disponibili anche sotto forma di grafico e filtrabili attraverso una ricerca testuale oppure selezionando solo quelli di reale interesse.

IDC5 è un sistema in continua evoluzione ed aperto verso nuove tecnologie che potrebbero essere disponibili nell’immediato futuro, come ad esempio quelle legate alla possibilità di richiamare o azionare a voce determinate funzionalità di diagnosi.

Banche dati

Un’altra importante novità presentata ad Automechanika Francoforte è la possibilità di estendere ulteriormente la diagnosi assicurate dal software utilizzando Texa App, il negozio virtuale grazie al quale è possibile attivare numerose applicazioni legate al mondo della riparazione. Entrando alla sezione Partner App, si potrà avere accesso diretto alle migliori banche dati contenenti manuali di riparazione, informazioni tecniche, dati di manutenzione e riparazione relativi a tutte le automobili, i veicoli commerciali leggeri, i mezzi pesanti attualmente circolanti. Si tratta di una vera e propria diagnosi interattiva perché IDC5 segnala al tecnico quando ci sono nuovi contenuti disponibili per portare a termine la diagnosi, ad esempio dopo aver selezionato un determinato veicolo. Attraverso l’utilizzo delle banche dati a supporto della diagnosi gli strumenti Texa diventano sempre più il punto di riferimento nel mondo della riparazione ed i meccanici hanno la possibilità di customizzare il proprio strumento, integrandone i tantissimi contenuti già presenti con informazioni preziose per l’attività d’officina.

Konfort 744

La stazione di ricarica Konfort 744, studiata in collaborazione con i costruttori di automobili tedeschi, è attualmente una delle pochissime soluzioni disponibili sul mercato progettate e costruite per la manutenzione e la ricarica dei nuovi impianti di aria condizionata basati sull’utilizzo del refrigerante R744 (C02). Questi impianti adottano una componentistica differente rispetto a quelli sviluppati per i refrigeranti R134a e R1234yf, e per questo necessitano di una soluzione dedicata per la loro manutenzione. Konfort 744 è una stazione completamente automatica che assicura una procedura di ricarica precisa ed accurata, con una tolleranza massima di 10 grammi (2 grammi quella relativa all’olio). Particolare attenzione è posta allo scarico della CO2 nell’atmosfera, che avviene in maniera controllata per preservare la sicurezza dell’operatore e dell’impianto.

Konfort 744 dispone, inoltre, di un accurato misuratore della concentrazione di CO2 nell’aria che, nel caso in cui questa raggiunga livelli pericolosi, interrompe la ricarica. Konfort 744 è approvata da Mercedes-Benz.

La linea di stazioni AC Konfort 700, oltre alla nuova 744, include altri 9 modelli destinati alla manutenzione dei refrigeranti R134a e R1234yf che hanno saputo imporsi a livello mondiale per le straordinarie caratteristiche costruttive e la precisione in fase operativa: 705R e 705R OFF ROAD (R134a), 707R (R1234yf) 710R (R134a), 720R (R134a o R1234yf), 760R e 760R BUS (R134a o R1234yf), 770S (R1234yf), 780R BI-GAS (R134a e R1234yf).

La linea di stazioni Konfort si è affermata a livello mondiale, con oltre 60.000 stazione prodotte negli ultimi dieci anni.

 

Kit Calibrazione Telecamere

Grandi novità Texa anche per quanto riguarda la calibrazione delle telecamere e dei sistemi radar, con il “Kit Calibrazione Telecamere” composto da diversi pannelli suddivisi per marche che, utilizzati in combinazione con lo strumento di diagnosi, permettono una corretta taratura dei sensori che fanno parte del sistema di assistenza alla guida ADAS. Il software Texa fornisce, attraverso degli specifici help di diagnosi redatti per ciascuna marca/modello, le istruzioni (come, altezza del pannello, distanza dal veicolo, allineamento, ecc.) per il corretto posizionamento del pannello guidando passo-passo attraverso tutte le fasi della taratura.

Per supportare al meglio il meccanico durante la calibrazione, inoltre, Texa ha sviluppato ADAS, una specifica app che facilita il processo di selezione del corretto veicolo e del sistema elettronico da tarare, dando accesso diretto alle funzioni Calibrazione Telecamera/Radar ed Assistenza al Parcheggio.

Texa Telemobility

La soluzione TEXA Telemobility nasce dal know-how di un’azienda che da sempre si occupa di diagnosi elettronica multimarca dei veicoli. Texa è infatti tra i leader mondiali nella fornitura di prodotti diagnostici alle officine ed alle case costruttrici.

Nel 2005 è stato varato il programma TMD (Texa Mobile Diagnostic), per remotizzare la diagnosi comunemente fatta in officina. Nel corso di questi anni il prodotto si è progressivamente affinato, miniaturizzato ed economizzato, sfruttando le nuove tecnologie apparse sul mercato.

Oggi i dispositivi Texa Telemobility vengono utilizzati da grandi aziende private e pubbliche, mettendo in rete automobili e intere flotte di mezzi di ogni dimensione e tipologia.

Texa Telemobility propone soluzioni per il fleet management, dispositivi per il corporate car sharing e prodotti altamente personalizzati per le compagnie assicurative.

Le soluzioni Texa sono caratterizzate da un’elevata modularità per rispondere alle specifiche esigenze del cliente e per garantire una serie di vantaggi per quanto riguarda la diagnosi della flotta, la sicurezza dei driver e dei mezzi, l’aumento dell’efficienza di gestione, il contenimento dei costi, l’eco-sostenibilità.

Fleet Management

La tecnologia Texa in questo ambito permette alle aziende di gestire con semplicità ed efficacia flotte di auto, veicoli commerciali e mezzi pesanti di ogni dimensione. I vantaggi sono molteplici: diagnosi dettagliata della flotta, riduzione del rischio d’investimento, aumento dell’efficienza di gestione, contenimento dei costi e dell’impatto ambientale. I dati sono sempre a disposizione grazie ai portali web dedicati. L’amministratore dispone di informazioni in tempo reale sui veicoli e può programmare le manutenzioni e valutare interventi di riparazione preventiva. Una centrale operativa attiva 24 ore al giorno 7 giorni su 7 permette di intervenire in modo tempestivo in caso si verifichino incidenti, furti, avarie o malori.

Corporate car sharing

Con l’innovativo sistema Texa Car Sharing è possibile controllare in tempo reale la disponibilità e la funzionalità di tutte le vetture aziendali non assegnate. Il sistema di prenotazione è completamente automatizzato ed il guidatore trova le chiavi direttamente a bordo. Il costante monitoraggio dell’utilizzo dei veicoli garantisce che ogni mezzo lavori sempre al 100% del suo potenziale, assicurando un sensibile risparmio nella gestione della flotta.

Compagnie assicurative

Grazie a questa soluzione i gruppi assicurativi semplificano la gestione dei sinistri, evitano frodi, pianificano politiche di sensibilizzazione verso uno stile di guida adeguato. I dati relativi ai consumi, emissioni, superamento limiti di velocità, guida a velocità non costante, soste col motore acceso, accelerazioni/decelerazioni brusche, consentono di valutare il comportamento degli automobilisti che potranno ricevere notifiche o segnalazioni. Tutti gli eventi relativi a un sinistro sono registrati e trasmessi all’amministratore. E’ possibile, inoltre, ottenere un report dettagliato dedicato al sinistro e contenente dati accelerometrici, posizioni GPS, angolo di impatto e gravità dello stesso. Il sistema, inoltre, mette in evidenza: allarme mancata timbratura, attivazione del sensore inerziale o di movimento a veicolo spento, attivazione indicatori geofence.

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categoria: Attrezzature, Gommisti, Meccanica leggera, Mercato, Notizie, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *