Posata la prima pietra per l’espansione dello stabilimento di Joliette di Bridgestone

29 agosto 2016 | 0 Commenti
 
La Fabbrica di Joliette
La Fabbrica di Joliette

Oltre a celebrare il 50° anniversario dell’apertura dello stabilimento di pneumatici per vettura e autocarro leggero di Joliette, Canada, giovedì 18 agosto Bridgestone Americas ha posato la prima pietra per l’ampliamento dello stesso impianto. Si parla di un investimento di 300 milioni di dollari canadesi, ovvero oltre 205 milioni di euro, nel corso dei prossimi cinque anni, grazie ai quali verranno installate macchine di ultima generazione che permetteranno di aumentare la produzione dalle attuali 3.000 gomme al giorno ad un totale di 20.000 pneumatici al giorno entro il 2023.

“Oggi è un giorno memorabile per tutti noi dello stabilimento di Joliette e per tutta Bridgestone Canada, perché celebriamo i 50 anni di attività e l’apertura dei cantieri per questa espansione fondamentale, che ci permetterà di crescere e soddisfare le esigenze emergenti dei nostri clienti”, ha detto il direttore dell’impianto di Joliette, Robert Verreault. “Il nostro investimento in attrezzature aggiornate e nel miglioramento dei processi di produzione riflette il nostro impegno nell’identificare nuovi modi convenienti e innovative per servire i consumatori, i rivenditori e i produttori OE. Il Canada continua a rappresentare un mercato importante per la nostra società e questo investimento è una straordinaria opportunità per Bridgestone, per Joliette, per la regione di Lanaudière e per i mercati del Nord America.”

Insieme a Verreault, erano presenti diversi manager Bridgestone, tra cui Gordon Knapp, chief operating officer di Bridgestone Americas e presidente del consiglio di amministrazione, amministratore delegato e presidente di Bridgestone Americas Tire Operations.

Costruito nel 1965 come fabbrica Firestone, l’impianto di Joliette ha iniziato la sua attività nel 1966 e oggi è specializzato nella produzione di pneumatici per autovettura, SUV e autocarri leggeri. Un totale di 1.300 persone lavora presso l’impianto, cosa che rende questa fabbrica la più grande a livello privato della regione.

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *