Michelin per le macchine movimento terra: innovazione e leadership

18 luglio 2016 | 0 Commenti
 
Michelin per le macchine movimento terra: innovazione e leadership
Michelin per le macchine movimento terra: innovazione e leadership

Dall’invenzione del radiale, nel 1946, la storia di Michelin è una storia di innovazione. In particolare, nel settore Movimento Terra, l’azienda francese ha introdotto per prima la tecnologia radiale (1959) e ha proseguito realizzando, di volta in volta, dimensioni, profili, mescole appositamente studiati per impieghi specifici. Grazie alla ricerca, oggi Michelin offre una gamma completa di prodotti in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza e in continuo rinnovamento. Si tratta della più ampia gamma di #pneumatici del mercato: più di 95 dimensioni e 50 sculture, dal più piccolo (diametro = 42,4 cm, peso = 8 kg) al più grande (Michelin XDR 59/80 R 63, diametro = 4,03 m, peso = 5.430 kg).

L’innovazione, unita al servizio offerto ai clienti in termini di assistenza sul terreno, con una fitta rete di tecnici specializzati che opera su tutto il territorio, ha permesso a Michelin di conquistare la leadership indiscussa nel settore Movimento Terra.

Dove nasce l’innovazione

Le nuove tecnologie integrate nei pneumatici Michelin sono sviluppate e testate nel Centro Tecnologico, che ha sede in Nord America, Europa e Asia, dove lavorano più di 6.000 ricercatori. Nello specifico, ad Almeria, in Spagna, si trova il Centro Prove Michelin per macchine movimento terra. Si tratta di un’area di 4.500 ettari, con 100 km di piste su cui si muovono tutti i tipi di macchine, fino ai camion da 600 tonnellate.

Ogni anno, vengono percorsi 3.000.000 km per testare i #pneumatici in condizioni estreme. Come dire, quattro viaggi di andata e ritorno per la Luna.

Michelin XTXL E4/L4

Pneumatico per trasporto sotterraneo (E4) e pale caricatrici (L4), offre:

  • 15% di carico in più grazie alla carcassa rinforzata
  • Più potenza senza rischio di rotazione su cerchio
  • Riduzione sensibile dei fuori uso accidentali

Michelin X-CRANE +: più sicurezza, più produttività, più comfort per i grandi cantieri

Le gru mobili sono gli strumenti indispensabili per la riuscita dei grandi lavori per le infrastrutture, nei cantieri edili e nella manutenzione industriale. Dovendo viaggiare su strada portando carichi pesanti, le gru mobili devono essere polivalenti. I pneumatici che equipaggiano le gru mobili devono, di conseguenza, rispondere a specifiche tecniche particolarmente complesse.

Più sicurezza: Michelin Xcrane contribuisce ad aumentare la sicurezza grazie al miglioramento della geometria della superficie di contatto pneumatico/cerchio (nelle dimensioni 445/95 R35 e 525/80 R25). Le operazioni di montaggio e smontaggio sono più sicure e più rapide.

Più produttività: grazie al battistrada composto da una nuova mescola, Michelin Xcrane dura il 20 % in più (test interno Michelin, in rapporto a X-CRANE e XGC di dimensioni equivalenti). Michelin Xcrane è caratterizzato dalla tecnologia C2, che riduce il riscaldamento sulle spalle del pneumatico in movimento e ne prolunga la durata.

Più comfort: Michelin Xcrane genera meno vibrazioni grazie a una mescola del battistrada che permette un’usura più regolare. Il guadagno in termini di comfort è essenziale per il conducente nell’utilizzo stradale.

Più rispetto per l’ambiente: grazie all’allungamento della durata e alla possibilità di riscolpitura, Xcrane offre più servizi e richiede un minor utilizzo di materie prime.

Michelin Xcrane è disponibile nelle dimensioni:

385/95 R25

440/95 R25

525/80 R25

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, OTR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *