Intec lancia OBD-L, lo strumento salvamemorie

17 giugno 2016 | 0 Commenti
 
Intec lancia OBD-L, lo strumento salvamemorie
Intec lancia OBD-L, lo strumento salvamemorie

Intec, dinamica azienda torinese specializzata nella distribuzione di attrezzature, ha presentato OBD-L, un apposito strumento progettato per salvare le memorie quando si stacca la batteria della vettura.

La sostituzione della batteria di una vettura si dimostrava, fino a qualche tempo fa, un’operazione banale, svolta anche dall’automobilista stesso. Oggi la presenza di numerose centraline e sistemi elettronici la rende più complessa e spesso richiede l’uso di una batteria tampone, per evitare l’azzeramento delle centraline.

Dotato di connettore OBD e di una spina da 12V, OBD-L è in grado di mantenere tutte le memorie presenti nelle centraline della vettura e di non perdere i dati registrati sui dispositivi elettronici. Bastano pochi secondi per far funzionare il dispositivo: il primo passo è collegare la spina da 12V alla presa accendisigari presente su un avviatore di emergenza, dopodiché si collega lo strumento alla presa OBD e si aspetta qualche secondo, il tempo per verificare che tutte le memorie siano protette, e quando la luce verde è accesa si può procedere alla sostituzione della batteria.

OBD-L è in grado di rilevare automaticamente se l’elettronica del veicolo permette al dispositivo di salvaguardare le memorie e i pratici indicatori LED certificano la corretta connessione. Nel caso si verifichino imprevisti picchi di corrente, il sistema è protetto da un fusibile che evita danni alle centraline o alla presa OBD.

Lo strumento distribuito dalla Intec è in grado di lavorare con la maggior parte dei veicoli alimentati a 12V: moto, auto, veicoli commerciali sia leggeri sia pesanti e persino trattori.

Con OBD-L le operazioni di manutenzione o sostituzione della batteria ritorneranno a essere semplici come un tempo.

Tag: ,

Categoria: Attrezzature, Mercato, Notizie, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *