Kumho inaugura lo stabilimento americano

4 maggio 2016 | 0 Commenti
 
Kumho inaugura lo stabilimento americano
Kumho inaugura lo stabilimento americano

Lunedì 2 maggio a Macon, Georgia, si è tenuta l’inaugurazione dello stabilimento statunitense di Kumho, che avrà una capacità annua di 4 milioni di pneumatici e che servirà come base per migliorare la quota di mercato dell’azienda coreana in Nord America. Alla cerimonia hanno partecipato circa 300 persone, tra cui il governatore della Georgia Nathan Deal, il sindaco di Macon Robert Reichert, il console generale coreano ad Atlanta Kim Seong-jin, il presidente di Kumho Asiana Group Park Sam-gu e il CEO di Kumho Tire Lee Han-Seob.

Iniziata nel maggio 2008, la costruzione dell’impianto in Georgia è stata sospesa a causa della ricadute della crisi finanziaria globale, prima di essere ripresa nel 2014 e completata all’inizio di quest’anno. Costruito con un budget totale di 450 milioni di dollari, l’impianto sorge su una superficie di 530.000m² e ha una superficie di 80.000m2. La capacità iniziale, come detto, è di quattro milioni di pezzi, che Kumho prevede di aumentare in modo incrementale fino a dieci milioni.

[사진] 금호타이어_미국조지아공장준공식(1)Lo stabilimento è dotato di un sistema brevettato all’avanguardia chiamato Unità di Produzione Automatizzata (APU) che aiuterà ad aumentare la qualità e l’efficienza produttiva. Inoltre, un sistema di tracking dei lotti (LTS), che utilizza l’identificazione dei prodotti tramite radiofrequenza (RFID) in combinazione con veicoli a guida laser (LGV), vettori senza equipaggio che si muovono lungo percorsi predeterminati, assicura un movimento completamente automatizzato dei prodotti. Questo consente un vero controllo della produzione in tempo reale, rendendo possibile una soluzione first-in-first-out.

“Il Nord America è la patria di uno dei più grandi mercati auto e pneumatici del mondo. Crediamo che una base di produzione in questo continente cruciale sia un must se vogliamo ampliare significativamente la nostra presenza nel mercato. Vogliamo diventare uno dei principali produttori di pneumatici globali e questo sviluppo ci aiuterà nel raggiungere l’obiettivo”, ha dichiarato Park Sam-gu, Presidente di Kumho Asiana Group, in occasione della cerimonia. “Insieme a questo stabilimento allo stato dell’arte, Kumho ha messo in piedi un sistema di gestione avanzata della produzione, che renderà orgogliosi tutti i dipendenti. Kumho Tire cercherò anche di rendere lo stabilimento l’orgoglio di tutta la comunità.”

[사진] 금호타이어_미국조지아공장준공식(2)Il nuovo impianto, il terzo in terra straniera dopo quelli in Cina e Vietnam, produrrà principalmente pneumatici per autovettura da 17 pollici o più e prodotti ad altissime prestazioni (UHP), l’80% dei quali si prevede saranno venduti come primo equipaggiamento (OE) per il mercato nordamericano, a produttori come Hyundai, Kia e Chrysler.

Nel Nord America viene venduto il 22% della produzione globale di pneumatici: si tratta del più grande mercato del pianeta. Kumho vuole migliorare ulteriormente la quota OE della regione e la posizione geografica dello stabilimento è stata scelta appositamente. La fabbrica si trova vicino allo stabilimento di Hyundai in Alabama (296 km) e a quello Kia in Georgia (177 km).

Il centro di ricerca di Kumho negli Usa (America Technical Center (KATC)), presente ad Akron, Ohio, dal 1990, la produzione nel nuovo stabilimento e il servizio clienti, che è stato trasferito da Los Angeles ad Atlanta lo scorso anno, consentirà a Kumho di focalizzarsi ancora di più sull’efficienza e sul fornire ai propri clienti prodotti e servizi migliori.

Kumho è entrata nel mercato degli Stati Uniti nel 1975 ed è sponsor ufficiale della National Basketball Association dal 2014, primo produttore di pneumatici a firmare un accordo di questo tipo con l’NBA. Tramite questa promozione, la presenza sui social media e la conduzione di una serie di eventi pubblicitari la conoscenza del marchio è decisamente aumentata negli ultimi anni.

Tag: , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *