Il Test estivo 2016 Auto Bild tra ottimi prodotti e “modelli davvero pericolosi”

28 aprile 2016 | 1 Commento
 
Il Test estivo 2016 Auto Bild tra ottimi prodotti e “modelli davvero pericolosi”
Il Test estivo 2016 Auto Bild tra ottimi prodotti e “modelli davvero pericolosi”

Nella presentazione del suo test sui pneumatici estivi 2016, Auto Bild afferma che la gamma di prodotti disponibili sul mercato non è mai stata così ampia come oggi e che questa abbondanza di scelta può essere addirittura fuorviante per gli automobilisti. Come scegliere il giusto prodotto? La pubblicazione tedesca ha cercato di “far luce”, assegnando ai suoi tester il compito di valutare non meno di 50 pneumatici in dimensione 205/55 R16V.

Il turno di qualificazione, con i risultati della frenata su asciutto e bagnato e la somma delle due distanze. Clicca per ingrandire.

Il turno di qualificazione, con i risultati della frenata su asciutto e bagnato e la somma delle due distanze. Clicca per ingrandire.

I tester di Auto Bild hanno analizzato le performance di tutti e 50 i pneumatici, selezionando i migliori 15 dopo aver testato la frenata sul bagnato da 80 chilometri all’ora e quella su asciutto da 100 chilometri all’ora; il secondo round prevedeva test più completi, che valutavano le prestazioni su bagnato e asciutto, il comfort, i consumi e l’inquinamento e il rapporto prezzo/prestazioni. Commentando questo round di eliminazione, i giornalisti di Auto Bild, Dierk Möller e Henning Klipp, hanno affermato che si sono riscontrate “enormi differenze di performance” tra i 50 pneumatici testati, con 11 prodotti che presentavano una “frenata così scarsa che devono essere considerati un rischio reale”.

Möller e Klipp considerano i primi cinque pneumatici i prodotti che offrono “prestazioni convincente e una buona dose di piacere di guida ad un prezzo equo.” Tra questi, il vincitore è stato il Ventus Prime³. Il pneumatico comfort Hankook di ultima generazione è stato elogiato per le ottime performance di guida su asciutto e bagnato, per la precisione di sterzo, l’handling dinamico, il buon chilometraggio e il rapporto prezzo/prestazioni. Auto Bild ha dato al Ventus Prime³ la valutazione di ‘esemplare’, un risultato che ha condiviso con il Pirelli Cinturato P7 Blu, il Continental PremiumContact5, il Goodyear EfficientGrip Performance e il Dunlop Sport BluResponse. Tutti questi prodotti presentano ottime performance e, in definitiva, possono essere considerati vincitori alla stregua del Ventus Prime3: garantiscono performance eccellenti su asciutto e bagnato, hanno un rapporto qualità/prezzo ragionevole, sono confortevoli e promettono ridotti consumi di carburante. In definitiva, i clienti saranno sicuramente soddisfatti con qualsiasi di questi 5 prodotti.

Tre pneumatici hanno ottenuto il rating di ‘raccomandato’. Il Fulda EcoControl HP è stato giudicato un pneumatico estivo a prezzi accessibili con caratteristiche equilibrate in tutte le condizioni atmosferiche e con una bassa resistenza al rotolamento, mentre il Michelin Primacy 3 è stato lodato per la sua performance equilibrata in condizioni di asciutto, per il comfort e per la resistenza al rotolamento (è stato, infatti, classificato come prodotto più ‘ambientalista’ della prova), ma il prezzo alto e il sottosterzo sul bagnato lo hanno fatto scovolare in classifica. Il Vredestein Sportrac 5 è stato considerato un prodotto equilibrato con un buon rapporto prezzo/prestazioni, caratteristiche di guida sicure, un breve spazio di frenata sul bagnato e caratteristiche di guida precise, ma il controllo laterale su fondo asciutto non è stato giudicato all’altezza degli altri parametri.

 

La classifica dei primi 15 pneumatici con i giudizi

La classifica dei primi 15 pneumatici con i giudizi

I sette pneumatici seguenti hanno tutti ricevuto il rating ‘soddisfacente’. Questi sono, in ordine di arrivo, il Bridgestone Turanza T001, il Semperit Speed-Life 2, l’Uniroyal RainSport 3, lo Yokohama BluEarth-A (AE50), il Nexen N’BLUE HD Plus, il Falken Ziex ZE914 Ecorun e il Nokian Line. Come si può leggere nella tabella, questi prodotti presentano alcune ottime performance ed altre leggermente inferiori; per questo motivo hanno raggiunto una posizione in classifica più bassa rispetto ai pneumatici meglio piazzati.

Di seguito l’elenco dei pneumatici classificati dalla 16esima alla 50esima posizione:

16           Debica Presto

17           Kumho Ecsta HS51

18           BF Goodrich g-Grip

19          Kleber Dynaxer HP 3

20          Barum Bravuris 3HM

21          Gislaved Ultra Speed

22          Matador Elite 3 MP 44

23          Roadstone CP661

24          Viking ProTech HP

25          Firestone TZ300 alpha

26          Nankang Green Sport Eco-2+

27          Riken Maystorm 2 b²

28          Wanli S-1063

29           Apollo Alnac 4G  32,2

30           Dayton D320 Evo

31            Hi Fly HF 201

32           Aeolus PrecisionAce AH 01

33           Formula Energy

34           General Altimax Sport

35           Zenises Three

36           Fortuna Sport F2000

37           Zeetex ZT 1000

38           Sunny SN3630

39           Sailun Atrezzo SH402

40           Evergreen EH23

41           Kormoran Gamma b2

42           Tristar F109 Ecopower 2

43           Constancy LY 688

44           Minerva F109

45           Taurus HP 401

46           Goodride R-VH680

47           Infinity INF-040

48           Goform G745

49           Multirac Mul Comfor

50           Toyo Nanoenergy 2

Posizione dopo posizione, si arriva agli ultimi 11 pneumatici. Cosa dire di questi prodotti? La raccomandazione di Auto Bild è “Alla larga!” Queste gomme, che secondo i criteri del magazine hanno fallito il primo controllo di sicurezza, sono (dal 40esimo al 50esimo posto), l’Evergreen EH23, il Kormoran Gemma b2, il Tristar F109 Ecopower 2, il Constancy LY688, il Minerva F109, il Taurus HP401, il Goodride R-VH680, l’Infinity INF-040, il Goform G745, il Multirac Mul Comfor e il Toyo Nanoenergy 2. Questo ultimo prodotto, che presenta una distanza di frenata combinata (frenata su bagnato sommata a quella su asciutto) di 17,9 metri maggiore rispetto al vincitore, è stato ora sostituito dal Nanoenergy 3.

La trasparenza dei test pneumatici è diventata molto importante al giorno d’oggi e Auto Bild riporta che questa prova è stata supportata da diversi produttori di pneumatici, come tipicamente succede. Continental, Goodyear, Hankook, Michelin, Pirelli e Vredestein sono stati indicati per aver sostenuto il test, in un modo o nell’altro. Tutti e 50 i pneumatici sono stati acquistati in forma anonima direttamente dai punti di vendita e la maggior parte dei test ha avuto luogo presso il circuito ATP di Papenburg, in Germania, e presso quello spagnolo Idiada. Il test del chilometraggio è stato eseguito da Dekra.

1

 

pdf Scarica la tabella PDF con i giudizi dei primi 15 pneumatici

pdf Scarica la tabella pdf con la classifica totale di tutti i 49 pneumatici testati

pdf Scarica la tabella pdf con i risultati della fase eliminatoria e la frenata su asciutto e bagnato

 

Per conoscere i punti di forza e debolezza di ciascuno dei pneumatici di questo e di molti altri test, clicca TEST PNEUMATICI

PN test jpg

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Commenti (1)

URL di Trackback | Commenti Feed RSS

  1. Giacomo il gommista scrive:

    Test che confronta prodotti diversi tra loro. Pneumatici vecchi con prodotti di ultima generazione.
    Nel caso del Toyo addirittura un prodotto utilizzato come campione e praticamente non venduto (CF2).mha…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *