Il DieselGate si allarga: 630.000 vetture tedesche richiamate

28 aprile 2016 | 0 Commenti
 
Il DieselGate si allarga: 630.000 vetture tedesche richiamate
Il DieselGate si allarga: 630.000 vetture tedesche richiamate

Sarebbero 600.000 le vetture richiamate volontariamente in tutta Europa dai costruttori tedeschi Audi, Volkswagen, Porsche, Opel e Mercedes-Benz, dopo la presentazione dei risultati di un’indagine condotta dal governo tedesco insieme all’autorità federale dei trasporti KBA (Kraftfahrt Bundesamt).

Sotto esame è la cosiddetta “finestra termica”, un periodo di tempo in cui è consentito il disinserimento dei sistemi di trattamento delle emissioni. Questo sistema è consentito solo alle basse temperature di esercizio, per preservare il motore, ma secondo gli esperti i costruttori avrebbero interpretato  la regola in modo molto permissivo.

Il documento di 134 pagine pubblicato dal governo tedesco presenta le vetture in esame divise in 3 gruppi. Nel primo si trovano i modelli che hanno presentato un comportamento corretto o con anomalie relative alla finestra termica che sono state spiegate dai costruttori. Nel secondo gruppo si trovano modelli con alte emissioni, che inoltre non sono state giustificate dalle case, mentre nel terzo gruppo si trovano solo modelli del gruppo Volkswagen, gli unici a presentare un accertato sistema illegale di abbattimento delle emissioni. Alcuni modelli Hyundai, Nissan, Dacia, Chevrolet, Fiat, Alfa Romeo, Jeep, Jaguar, Land Rover, Suzuki compaiono nel secondo gruppo, insieme ai modelli tedeschi oggetto del richiamo.

L’elenco dei modelli è riportato qui sotto, mentre a questo link può essere scaricato il rapporto del governo.

Gruppo I: 

Audi A3 2.0 Euro 6 EA 288

Audi A6 2.0 Euo 6 EA 288

Audi A6 V6 3.0 Euro 6 EA 288

BMW 320 2.0 Euro 5

BMW 216 1.6 Euro 6

BMW 530 3.0 Euro 6

Fiat Panda 1.3 Euro 5

Ford Focus 2.0 Euro 5

Honda HR-V 1.6 Euro 6

Land Rover Range Rover Evoque 2.0 Euro 6

Mazda 6 2.2 Euro 6

Mercedes C220 Bluetec 2.1 Euro 6

Mercedes S 350 Bluetec Euro 6

Mercedes Sprinter 2.1 Euro 5

Mitsubishi ASX 2.3 Euro 5

Opel Astra 2.0 Euro 5

Peugeot 308 SW 1.6 Euro 6

Smart Fortwo 0.8 Euro 5

Toyota Auris 2.0 Euro 5

Volvo V60 2.0 Euro 6

VW Golf VII 1.6 Blue Motion Euro 6 EA 288

VW Golf VII 2.0 Euro 6 EA 288

VW Passat 2.0 Euro 6 EA 288

VW Sportsvan 2.0 Euro 6 EA 288

VW Touran 2.0 Euro 6 EA 288

VW Golf 1.6 Euro 5

VW Touareg V6 3.0 Euro 6

 

Gruppo II:

Alfa Romeo Giulietta 2.0 Euro 5

Audi A6 V6 3.0 Euro 5

Chevrolet Cruze 2.0 Euro 5

Dacia Sandero 1.5 Euro 6

Fiat Ducato 3.0 Euro 5

Ford C-Max 1.5 e 2.0 Euro 6

Hyundai ix35 2.0 Euro 5

Hyundai i120 1.1 Euro 6

Jaguar XE 2.0 Euro 6

Jeep Cherokee 2.0 Euro 5

Land Rover Range Rover 3.0 Euro 5

Mercedes V250 Bluetec 2.1 Euro 6

Nissan Navara 2.5 Euro 5

Opel Insignia 2.0 Euro 6

Opel Zafira 1.6 Euro 6

Porsche Macan 3.0 V6 Euro 6

Renault Kadjar 1.6 e 1.5 Euro 6

Suzuki Vitara 1.6 Euro 6

VW Amarok 2.0 Euro 5

VW Crafter 2.0 Euro 5

 

Gruppo III: 

VW Beetle 2.0 EA 189 Euro 5

VW Golf Plus 1.6 EA 189 Euro 5

VW Passat 2.0 EA 189 Euro 5

VW Polo 1.2 EA 189 Euro 5

Tag: , , , , , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *