Test truccati? I produttori rispondono

4 marzo 2016 | 0 Commenti
 
Test truccati? I produttori rispondono
Test truccati? I produttori rispondono

Dopo aver ammesso di avere, sostanzialmente, truccato i test, Nokian ha anche affermato che “nel corso degli anni, numerosi operatori del settore sono stati sospettati o è stato dimostrato che la fornitura di pneumatici nei test fosse differente da quella poi in vendita sul mercato.” Immediatamente, Michelin ha risposto affermando categoricamente che non ha “mai progettato o fabbricato pneumatici specifici per i test dei media, delle associazioni automobilistiche o di qualsiasi altra organizzazione.” Tyres&Accessories, rivista di proprietà dello stesso editore di Pneusnews, ha quindi contattato 11 tra i principali produttori al mondo, molti prodotti dei quali compaiono regolarmente nei test delle riviste, per rispondere ad una semplice domanda: avete mai progettato o fabbricato pneumatici specifici per i test condotti dai media, dalle associazioni automobilistiche o da altre organizzazioni? Di seguito sono elencate le loro risposte.

Bridgestone: “Noi non produciamo – e non abbiamo mai prodotto – pneumatici specifici per le prove comparative di pneumatici condotti da riviste o organizzazioni di test indipendenti di terze parti.”

Continental: “I pneumatici Continental che vengono testati sono sempre identici a quelle disponibili sul mercato. Per quanto a nostra conoscenza, le riviste che svolgono i test hanno l’obiettivo di pubblicare punteggi di prodotti che sono disponibili sul mercato al momento della pubblicazione è prevista. I risultati dei test sono ottenuti con l’ausilio di strumentazione, che significa che sono obiettivi. Per motivi di controllo della qualità, vengono condotti controlli sui pneumatici di produzione standard e se vengono scoperte discrepanze il ​​prodotto in questione è escluso dal test. Questa è una pratica standard nel mercato da anni e sottolinea gli sforzi dei tester per valutare solo le caratteristiche prestazionali dei prodotti che sono attualmente sul mercato, nel migliore interesse degli automobilisti.”

Giti: “Giti Tire può categoricamente affermare che non ha mai realizzato pneumatici specifici per test di terze parti. E’ eticamente fondamentale che ogni pneumatico si comporti in linea con i dati illustrati nell’etichetta – così come in tutte le altre prove, che sono fondamentali per la ricerca, la progettazione e la fabbricazione di un pneumatico – in modo che ogni cliente sappia esattamente cosa aspettarsi dai nostri prodotti. Giti Tire continuerà ad essere molto favorevole ai test delle riviste che forniscono vere, eque e complete informazioni delle prestazioni dei prodotti al mercato, attraverso una corretta e certificata metodologia di test. L’azienda continuerà inoltre a esaminare attentamente tutte le recensioni relative ai test ed effettuerà le necessarie ricerche e azioni per confermare le caratteristiche prestazionali dei propri prodotti ove necessario.”

Goodyear Dunlop: “Le gomme che sottoponiamo ai test delle organizzazioni sono gomme che sono o saranno sul mercato al momento della pubblicazione del test. Tutti i pneumatici che sottoponiamo ai test presentano le stesse specifiche di quelli disponibili per i consumatori presso i punti vendita.”

Maxxis: Derek McMartin, amministratore delegato di Maxxis International ha dichiarato: “Maxxis sostiene che i pneumatici che partecipano ai test andrebbero acquistati attraverso i rivenditori senza preavviso. Questo è l’unico modo per garantire che si sta testando un prodotto rappresentativo e pertanto sarebbe essere impossibile per un produttore manipolare i risultati dei test. Allo stesso modo, i tester non dovrebbero progettare i test per evidenziare gli attributi positivi di un pneumatico su un altro in modo soggettivo. Secondo me, per esempio, è inconcepibile che un pneumatico più rumoroso di un altro, ma con punteggi più alti in sicurezza e prestazioni, sia più in basso in classifica dell’altro. Maxxis sviluppa pneumatici per fornire elevati livelli di sicurezza, prestazioni e comfort agli automoilisti. Il nostro obiettivo primario non è produrre gomme che vadano bene nei test dei media, spesso fuorvianti. Quello che posso dire è che Maxxis non ha mai fornito pneumatici direttamente per un test. Possiamo garantire di non aver mai prodotto gomme speciali, ma vorrei aggiungere che le rivelazioni dell’ultima settimana spiegano potenzialmente alcune delle anomalie che abbiamo riscontrato e su cui ci siamo interrogati in passato.”

Yokohama: “Yokohama non ha mai fornito pneumatici speciali ad un test. Yokohama si concentra continuamente sull’innovazione. In nessun momento abbiamo cercato di influenzare o manipolare i risultati dei test, o tentato di cambiare i risultati di qualsiasi test sui pneumatici. Ci concentriamo esclusivamente sul nostro sviluppo in modo onesto e non approviamo qualsiasi tentativo di migliorare i risultati che non sia un vero riflesso del nostro rendimento delle gomme.”

Hankook: “Come regola (che riflette le norme e i regolamenti aziendali Hankook Tires e il codice etico, così come secondo il nostro codice aziendale generale) non stiamo producendo né fornendo pneumatici speciali per i test di terze parti. Se i pneumatici sono sottoposti a test di terze parti/riviste su loro richiesta, vengono forniti quelli che già sono sul mercato o nei casi di nuovi prodotti saranno sul mercato al momento della pubblicazione dei risultati. Inoltre, vorremmo aggiungere quanto segue in merito alla qualità dei nostri prodotti verificata in modo indipendente. Pneumatici Hankook segretamente acquistati sul mercato sono stati e vengono regolarmente testati da fonti indipendenti in tutti i continenti, con buoni risultati per il nostro marchio. Proprio di recente alcuni dei nostri prodotti, come il Kinergy Eco General Performance per i mercati europei ha ricevuto il miglior punteggio complessivo, “buono”, dall’Automobile Club tedesco ADAC per la quarta volta consecutiva. I nostri prodotti sono stati anche verificati in modo indipendente da Consumer Report negli Stati Uniti con un buon posizionamento, ad esempio il primo posto per il Dynapro AT-M SUV All Terrain. I magazine e le organizzazioni comprano segretamente i prodotti testati nei loro mercati, con il loro denaro e li testano in modo indipendente, naturalmente, senza alcun tipo di influenza esterna da parte nostra. Hankook Tire cerca sempre di convincere i consumatori con la verità e con le migliori prestazioni dei nostri prodotti disponibili sul mercato per ottenere un’immagine reale, trasparente e sostenibile del brand e un’alta soddisfazione del cliente.

Hankook Tire è un produttore orgoglioso di pneumatici premium performanti allo stato dell’arte per ricerca e sviluppo e produzione. Siamo un fornitore OE, con clienti importanti tra cui tutti i costruttori di veicoli tedeschi premium sia nel segmento Car/SUV nonché nei segmenti LTR/TBR. Attraverso il miglioramento continuo e lo sviluppo della nostra produzione abbiamo ottenuto una grande reputazione nell’industria automobilistica come fornitore affidabile per prodotti premium di qualità, elevata e costante. Per questo motivo e per mantenere tale status, la nostra azienda verifica spesso le performance dei propri interrogando i produttori di veicoli.”

Pirelli e Apollo hanno semplicemente risposto “no” di persona al Salone di Ginevra 2016. Cooper e Sumitomo Rubber Industries hanno deciso di pubblicare un comunicato ufficiale, che uscirà a breve.

Nokian rimane, quindi, l’unico produttore ad ammettere di aver barato nei test e l’unico a puntare il dito verso gli altri produttori. Non rimane che capire quali saranno i prossimi sviluppi.

Tag: , , , , , , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *