La certificazione Usato Smile compie un anno: la compravendita dell’usato non è mai stata così tutelata

1 marzo 2016 | 0 Commenti
 
Stampa
Stampa

Il mercato dei veicoli usati in Italia è un mercato in continua evoluzione. Nel 2015, a fronte delle 1.500.000 nuove immatricolazioni, ci sono stati 2.700.000 passaggi di proprietà, + 6% rispetto al 2014. Quando si acquista un veicolo di seconda mano da un rivenditore, quest’ultimo è obbligato a offrire le garanzie previste dal codice del consumo. Quando, invece, la compravendita è fatta tra privati le cose si complicano, bisogna considerare gli aspetti amministrativi, come revisione, conformità numero telaio-documenti, fermi amministrativi, e quelli tecnici, come incidenti pregressi, chilometri non reali, motore ed elettronica.

Bosch, forte della propria competenza completa e totale sull’autoveicolo, nel 2015 ha lanciato il servizio Usato Smile: un certificato di qualità, redatto da autoriparatori professionisti della rete di officine Bosch Car Service, che attesta le reali condizione dell’auto al momento della compravendita. Dal controllo sul ponte sollevatore alla prova su strada, il certificato comprende oltre 200 accertamenti, inclusa la visura per scoprire, ad esempio, un possibile fermo amministrativo o un’ipoteca accesa sull’auto. Bosch Car Service emette un certificato chiaro, affidabile e imparziale. Collegandosi al sito www.usatosmile.it e inserendo il numero certificato presentato dal venditore e la targa dell’auto è possibile verificare le reali condizioni del veicolo.

Attualmente sono 870 le officine Bosch Car Service in tutta Italia che offrono questo servizio e dal 1° marzo al 31 maggio Usato Smile viene offerto ad un prezzo promozionale di 59,90€ IVA inclusa.

Inoltre, nei Bosch Car Service è possibile acquistare una serie di servizi aggiuntivi, come l’assistenza stradale, la duplicazione delle chiavi del veicolo e l’“estensione di garanzia”. Con quest’ultimo servizio l’automobilista, in caso di guasti, sarà sollevato da tutti gli interventi di riparazione coperti per un periodo che va dai 12 ai 36 mesi.

Tag: ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Vettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *