Si alza il sipario sul Motor Bike Expo di Verona

21 gennaio 2016 | 0 Commenti
 
Si alza il sipario sul Motor Bike Expo di Verona
Si alza il sipario sul Motor Bike Expo di Verona

Si alza il sipario sull’edizione 2016 del Motor Bike Expo (Veronafiere, 22 – 24 gennaio), primo appuntamento motociclistico dell’anno, caratterizzato da un’atmosfera dinamica e spettacolare. Nato dalla passione degli organizzatori Paola Somma e Francesco Agnoletto, che hanno al loro attivo una competenza ormai più che ventennale, il Motor Bike Expo continua a rivolgersi soprattutto al “popolo” degli appassionati più puri, impazienti di ammirare le novità della produzione di serie e dei customizzatori, di ritrovarsi, di programmare l’attività per la nuova stagione. E’ una formula unica, che abbina l’esposizione vera e propria allo spettacolo e all’intrattenimento, in una struttura fieristica ideale per ampiezza, accessibilità e parcheggi, e che viene costantemente premiata dal pubblico. Nel 2015, alla settima edizione a Veronafiere, il Motor Bike Expo ha superato i 150.000 visitatori, coronando un trend in costante ascesa.

L’esposizione quest’anno occuperà ben sette padiglioni, con una superficie superiore a 70.000 metri quadrati tutti da vedere, articolati su grandi aree tematiche: produzione di serie, custom, café racer, mondo delle competizioni, off road, abbigliamento, accessori e componenti, turismo, merchandising e vendita diretta in fiera.

Nelle ampie aree esterne (oltre 20.000 metri quadrati) si alterneranno nei tre giorni esibizioni e confronti ad alto tasso di spettacolarità, che rappresentano un altro elemento imperdibile per il pubblico dei “fedelissimi”. Nei grandi piazzali d’ingresso anche corsi di guida, test drive e attività di avvicinamento allo sport motociclistico riservate ai giovanissimi.

L’internazionalità della manifestazione è sottolineata dalla presenza di oltre 600 espositori con marchi di assoluto prestigio: il Motor Bike Expo si conferma punto d’incontro dell’universo-moto, attirando aziende da mercati strategici, come California ed Emirati Arabi, e naturalmente da tutta Europa.

L’evento veronese vanta anche un primato assoluto: è infatti l’unico del settore, a livello internazionale, ad esporre oltre 200 moto special che, dopo essere state selezionate per qualità e originalità, si confrontano sotto gli occhi di qualificate giurie specializzate.

Main sponsor di Motor Bike Expo si conferma, per il secondo anno consecutivo, Motul che considera il Motor Bike Expo di Verona palcoscenico ideale per comunicare i propri valori e presentare agli appassionati le gamme di lubrificanti dedicate alle due ruote. L’edizione 2016 è stata scelta da Motul anche per esporre in prima assoluta una show bike completamente fuori dagli schemi realizzata dall’atelier torinese Officine GPDesign (v. paragrafo Custom e Café Racer). Dunque Motul affianca l’impegno con il Motor Bike Expo ad altre importantissime presenze nello sport, dalla MotoGP al Mondiale Superbike di cui è diventata title sponsor.

“A gennaio, ormai da otto edizioni, Veronafiere inaugura il suo calendario con Motor Bike Expo, primo grande evento motociclistico del nuovo anno” sottolinea il Presidente della fiera di Verona, Maurizio Danese. “Per tre giorni, quindi Motor Bike Expo torna palcoscenico internazionale per le due ruote, unendo business e spettacolo, sport e formazione, senza dimenticare la sicurezza stradale e lo sviluppo del mototurismo in Veneto”.

“Mi piace l’idea di trasformare l’esposizione in una grandissima “sala giochi” dedicata ai motociclisti – afferma l’organizzatrice Paola Somma – in cui il pubblico possa trovare tutto ciò che gli interessa, secondo il proprio gusto personale. Ecco perché MBE “è” CUSTOM, perché il concetto di personalizzazione sposa in pieno la filosofia della manifestazione. Questo spirito ci contraddistingue e ci identifica come tratto caratteristico che arricchisce di relazioni e opportunità il nostro impegno imprenditoriale”.

Il contesto economico ed industriale del comparto moto

Nel 2015 il mercato italiano ha fatto segnare un deciso incremento delle vendite, in coerenza con quella ripresa a livello nazionale che si dimostra particolarmente robusta sui beni durevoli.

L’anno passato si è chiuso sfiorando il +10% (il 2014 aveva fatto segnare un +1,4%), sono state infatti vendute (moto + scooter, oltre 50 cc), poco più di 171.000 unità, con un incremento del 9,6% (circa 15.000 pezzi).

Le moto sono aumentate del 14,4%, gli scooter del 7%. Le più vendute per classe di cilindrata restano le oltre 1000 cc (18.900 unità) ma l’incremento maggiore lo fa registrare la fascia tra 800 e 1000 cc (+38,5%, 18.100 unità). Il segmento più attivo è quello delle naked (moto sportive senza carenatura), +33,5%, seguite dalle turistiche.

Le prime 15 top moto del 2015 appartengono ai listini di BMW, Yamaha, Ducati, Honda, Triumph, Kawasaki e Harley-Davidson ovvero tutte case presenti a MBE 2016.

Attualmente l’Italia è il paese con la più alta produzione di moto in Europa (il comparto fa il 53% dell’intero Vecchio Continente) ed il primo mercato europeo delle due ruote: in questo contesto Motor Bike Expo occupa un ruolo strategico come primo evento internazionale dell’anno, capace di individuare le tendenze dell’utenza e di orientare le scelte dei consumatori.

 

La produzione di serie

Al Motor Bike Expo saranno esposte tutte le novità della stagione 2016 insieme alle personalizzazioni di alcuni modelli di serie che rappresentano l’elemento maggiormente innovativo delle produzioni su larga scala; presenti le principali case motociclistiche, incoraggiate anche dal mercato italiano in netta risalita.

L’elenco comprende BMW, Ducati, Fantic Motor, Harley-Davidson, Honda, Hyonsung, Indian, Kawasaki, Kymco, Moto Guzzi, Royal Enfield, Scrambler Ducati, Suzuki, Triumph, Victory e Yamaha.

BMW

BMW Motorrad Italia esporrà otto moto uniche: la R nineT e la R nineT Scrambler nelle versioni special modificate dai clienti e dai customizzatori professionisti. Se della personalità e delle potenzialità della R NineT ormai si sa tutto, quelle della nuova R NineT Scrambler sono ancora da scoprire. Una modern classic che con il motore boxer da 1.200 centimetri cubi, il manubrio e il doppio silenziatore alti, la ruota anteriore da 19 pollici con i soffietti sulla forcella e il serbatoio in acciaio opaco la rendono già una special di serie.

DUCATI

Forte del primato di vendite ottenuto nel 2015, con un record storico di volumi ma anche con un significativo +22% di crescita sul 2014, Ducati, presente al padiglione 4, espone la nuova XDiavel (stand 23C), intersezione tra il mondo Ducati e il mondo cruiser, e lo Scrambler (stand 23F), col suo universo di gioia e libertà di espressione. “Due moto – afferma lo storico marchio – che non potevano mancare ad un appuntamento fondato sull’eccellenza e sulla personalizzazione”. Per tutti gli amanti della XDiavel, Ducati preannuncia una sorpresa assoluta da non perdere, mentre allo stand Scrambler saranno presentate nuove special. Inoltre, nella giornata di sabato 23, sarà possibile apprezzare dal vivo l’arte della personalizzazione grazie ad un customizzatore all’opera su alcuni serbatoi Scrambler®!

HARLEY-DAVIDSON

Harley-Davidson esporrà a Verona le principali novità 2016. Riflettori puntati sulla Sportster Iron 2016, protagonista della seconda edizione della “Battle of Kings”, il contest internazionale che premia “il migliore tra i migliori” dealer che si cimenteranno nella customizzazione di questo modello. Tra Dicembre 2015 e Giugno 2016 i dealer dovranno dimostrare la propria originalità, creatività e competenza: il contest si svolge in due step, una prima fase di competizione a livello nazionale e una finale tra i campioni nazionali per l’elezione del “Custom King” 2016. L’incoronazione si terrà a Biarritz nel mese di giugno, durante il “Wheels & Waves”.

HONDA

Come sempre Honda sarà presente con un proprio stand ufficiale e l’esposizione di tutta la gamma attuale, con le più attese novità 2016. Piatto forte la leggendaria CRF1000L Africa Twin, probabilmente la moto più attesa dell’anno, ma grande interesse circonda le rinnovate bicilindriche da 500 cc della gamma CB, nelle versioni sportiva, naked e crossover.

In collaborazione con il magazine Ferro, le special su base Honda saranno protagoniste di un contest che designerà il miglior customizzatore della casa dell’Ala. Una giuria di esperti selezionerà la migliore creazione, quella che rappresenterà il mix perfetto tra passione e fantasia. Al preparatore sarà assegnato come riconoscimento uno scooter SH 125i ABS.

INDIAN – VICTORY

Tra le novità veronesi da non perdere, da segnalare lo stand Polaris Italia che ospiterà le bicilindriche americane Victory e Indian. Indian sarà presente con l’intera gamma dei suoi modelli, Victory assicurerà l’esposizione di tutte le sue tipologie (cruiser, tourer e bagger) più alcune versioni accessoriate.

Nello stand di circa 300 mq troveranno posto anche le nuovissime Slingshot: veicoli a tre ruote destinati al divertimento puro, con motori da 2.400 cc per una potenza massima di 170 CV, scaricati al suolo attraverso la sola ruota posteriore.

KAWASAKI

La casa di Akashi espone le più interessanti novità 2016, come la nuovissima Ninja X-10R e l’inedito scooter J125. Saranno esposti inoltre altri modelli Kawasaki, con grafiche rinnovate e nuove colorazioni 2016, tra i quali spicca la moto più potente mai prodotta in serie, l’incredibile Ninja H2R, motore sovralimentato da 310 CV e accelerazioni da brivido.

Come da tradizione al Motor Bike Expo, saranno esposte anche due special, la Vulcan “70” di Mr. Martini (su base Vulcan S), con forti richiami allo stile vintage anni ’70 della serie Mach Kawasaki, e la sovralimentata H2LD di Angel Lussiana (su base Ninja H2), linee avveniristiche ed un design unico nel suo genere.

MOTO GUZZI

Moto Guzzi (pad. 4, stand 14N) sarà presente a Verona con le novità 2016: la nuovissima custom V9 da 850 cc, declinata nelle versioni V9 Roamer e V9 Bobber, la versione definitiva della sontuosa bagger MGX-21 spinta dal possente Twin da 1400 cc, la V7 II Stornello, interpretazione in chiave scrambler della best seller V7 II, oltre alla Audace. La Casa di Mandello presta grande attenzione al mondo della customizzazione con un ricco catalogo di proposte dedicate alla nuova V7 II nei tre modelli Stone, Special e Racer. La nuovissima Moto Guzzi V9 rientra, insieme alla V7, nel progetto di customizzazione GARAGEMOTOGUZZI.COM che propone un configuratore dedicato, porta d’ingresso virtuale nel mondo della personalizzazione Moto Guzzi.

ROYAL ENFIELD

L’azienda, che sta spingendo molto sul marketing raccogliendo un convinto apprezzamento del pubblico per le sue motociclette dal look intramontabile, esporrà alcuni dei modelli più classici della sua gamma.

SUZUKI

La casa di Hamamatsu si presenta al Motor Bike Expo (Pad. 6) con numerose novità: dall’attesa concept che anticipa la nuova GSX-R 1000, alle apprezzate SV650 ABS e VanVan 200, oltre ad inedite versioni SP della nuda GSX-S1000 e della GSX-S1000F.

La concessionaria Nuova Moto Felix ha realizzato alcune special Suzuki che saranno svelate al Motor Bike Expo: una V-Strom 1000 ABS con colorazione verde militare e componenti in nero lucido; una Intruder 800 in stile Bobber e le naked GSX-S1000 ABS e GSR750.

In collaborazione con Donneinsella, poi proporrà corsi di guida per il pubblico femminile su VanVan 125.

TRIUMPH

Per Triumph uno stand, al Pad. 4, interamente dedicato alla rinnovata famiglia Bonneville: cinque modelli e tre motorizzazioni inedite dalla più piccola Street Twin da 900cc alle grintose T120, T120 Black, Thruxton e Thruxton R (spinte dal motore da 1200cc).

Presso lo stand il pubblico potrà ammirare anche la Thruxton guidata da David Beckham nel lungometraggio Outlaws e la Thruxton Icon Café Racer, realizzata in collaborazione con Icon Panorama. In esclusiva per Motor Bike Expo sarà svelata la special su base Street Twin realizzata assieme a Pirelli per celebrare la collaborazione tra i due brand storici.

YAMAHA

Yamaha inaugura il proprio 2016 partecipando ufficialmente al Motor Bike Expo. Nell’area di 1.000 metri quadrati saranno esposte tutte le grandi novità delle gamme moto e scooter, a partire dalla linea Sport Heritage, dal look classico, con l’ultima nata XSR 900 e la leggendaria livrea giallo-nera per i 60 anni del brand. In mostra anche la special XV950 “Speed Iron” by Moto di Ferro, l’intera famiglia MT e gli scooter Max. Ospiti d’onore la YZR-M1 di Valentino Rossi e la YZ450F, campione del mondo MXGP con Romain Febvre. Saranno presentate tutte le attività sportive e le iniziative speciali in compagnia dei club ufficiali che comunicheranno i calendari 2016.

 

Piccole, compatte e dal look retrò, sono le125 “low-cost” prodotte dalla tedesca Verve Moto. A Verona sono esposte le nuove Classic e Classic S 125, spinte da un motore monocilindrico quattro tempi raffreddato ad aria con alimentazione a carburatore (Mikuni).Si tratta di ottavo di litro essenziali che puntano su una linea semplice ma piacevole. La versione S ha i freni a disco e la forcella a steli rovesciati.

Andreani, AGV, Bitubo, Bell, Bardahl, Ber Racing, Dainese, Givi, Golden Tyre, Ma-Fra, Madif, Metzeler, Motul, Nolan, Parts Europe, Ufo Plast sono solo alcuni dei marchi presenti nel ricco comparto dell’abbigliamento, degli accessori e dei componenti.

 

CUSTOM & CAFÉ RACER

Il grande universo delle personalizzazioni incarna ancora il DNA di Motor Bike Expo: chi visita il salone di Veronafiere torna a casa sempre carico di emozioni ed entusiasmo, per la qualità delle special in mostra e per la caratura degli ospiti, di livello planetario, che vi si incontrano.

 

Personaggi del calibro di Fred Krugger, due volte campione del mondo AMD, un curriculum da star assoluta del mondo delle due ruote. Krugger sarà tra gli ospiti di assoluto rilievo di Motor Bike Expo, anche come giurato del contest “Ferro dell’Anno 2016”.

Il nome di Krugger (www.krugger.net), vincitore del titolo mondiale dell’AMD World Championship of Custom Bike Building nel 2010 e 2014, si aggiunge alle tante star del mondo del custom che saranno impegnate a Verona: si va da Nicola Martini (alias Mr. Martini) e altri illustri customizer italiani a figure di prestigio internazionale come il fotografo Michael Lichter o lo scultore Jeff Decker.

Non mancheranno, tra gli altri, Cory e Zach Ness, gli esponenti di Buffalo Chips, “cuore” del raduno H-D di Sturgis e partner di MBE, Dave e Jody Perewitz ed altre stelle internazionali del custom a cui si aggiunge Nicolai Sclater, artista di tendenza sorprendente ed esplosivo conosciuto come Ornamental Conifer.

 

Personaggi legati alla grande passione che ruota intorno ai contest, sempre più numerosi, che consacrano alcune tra le special più belle del mondo. In quest’ottica, la rivista francese Rad Magazine ha indetto un contest che, svoltosi sulle sue pagine, ha premiato cinque special che verranno proprio esposte al Motor Bike Expo.

Sabato 23, alle ore 16, presso lo stand della rivista “Ferro” al Pad. 4, verrà assegnato il titolo di “Ferro Dell’Anno 2016”, mentre gli altri trofei verranno assegnati domenica 24 gennaio sul palco del Pad. 1: si comincia alle 13,15 con la premiazione del Custom Chrome International Bike Show Series CAMPIONATO ITALIANO 2016 i cui vincitori verranno fotografati da “Motographer” Horst Roesler per la stampa internazionale. A seguire, alle 14,30, verrà assegnato il Magazine Award da parte di una giuria composta dai giornalisti della stampa intenazionale.

Alle 15,00 spazio all’arte del painting con la premiazione del Perewitz Custom Paint Show che ruota intorno all’estro del celebre customizer Dave Perewitz. Chiedrà la kermesse la premiazione del Bike Show organizzato dalla rivista Lowride.

 

Motor Bike Expo è anche cultura, declinata su due ruote: si comincia con la presentazione, in anteprima nazionale, del libro “The Wild Ones” presso lo Stand della Casa Editrice Custom (Pad. 2). La pubblicazione racconta la vera storia dei primi Bozefighters MC: la vicenda “documentata” che ispirò il film cult “Il Selvaggio” con Marlon Brando, avvenimenti che sono alle origini della stessa cultura dei club “1%”.

Sabato 23, alle 14, presso il Padiglione 1, sarà la volta di Roberto Parodi che ci racconterà la sua ultima fatica, dal titolo “La Moto Spiegata a Mio figlio” (TEA Libri).

Sabato 23 gennaio alle 15, presso il palco del Pad. 1, Rodaggio Film e la rivista LowRide presenteranno al pubblico il film “Dirtbag”, un prodotto dedicato agli appassionati delle due ruote di cui verranno mostrate delle anticipazioni in diretta.

 

Tornando alle special, segnaliamo la presenza di Motul, main sponsor del MBE per il secondo anno consecutivo, che venerdì 22 gennaio alle 11.00, presenterà una show bike esclusiva realizzata in collaborazione con l’atelier torinese Officine GPDesign.

Si tratta di una special, commenta Marco Baraldi, direttore generale di Motul Italia “vera e propria sintesi simbolica di quello che Motul rappresenta per il mondo delle due ruote e cioè Ingegno, Passione, Coesione, Specializzazione, Autenticità e Elevata Qualità. Vogliamo dedicare questa moto straordinaria a tutti i centauri che credono e hanno creduto in noi e nei nostri prodotti”.

“La realizzazione dell’essenza – afferma Luca Pozzato, di Officine GPDesign – incarna i valori di una grande azienda fondata nel 1853, attraverso un’opera: partire da un sogno per poi trasformare in materia un pensiero astratto”.

 

Tra i protagonisti del mondo Custom e Special, MS Artrix ospiterà, come di consueto, l’amico Jimmy Ghione di Striscia La Notizia. Lo showman sarà presente venerdì per scoprire l’ultima nata dell’atelier di Aosta. “A seguire, sempre venerdì – anticipa il “boss” Massimo Gullone – verrà presentata la prima special MS Artrix pensata e realizzata per una donna. Avrà gli stessi caratteri inconfondibili delle nostre creazioni, ma sarà più leggera e motorizzata con un bicilindrico Harley-Davidson di derivazione Sportster”.

 

Spazio anche ai “fuorisalone”: “Avevo voglia di cambiare. Un desiderio maturato dopo venti anni da dealer, da esperto del settore motociclette e cafe racer in particolare.” Così Nicola Martini, un passato come dealer Triumph a Verona ma anche un’istituzione nel campo del customizing d’ispirazione cafe racer, commenta l’approccio alla sua nuova avventura, che comincerà venerdì 22 gennaio presso la rinnovata struttura di Via Tombetta 39/b: si chiamerà Special e sarà uno spazio dedicato alla passione per le moto uniche.

 

AREE ESTERNE

Come anticipato più sopra, nelle quattro grandi aree esterne si alterneranno spettacoli, esibizioni, confronti di abilità e corsi di guida, test-drive e anche attività per consentire ai più giovani di avvicinarsi allo sport motociclistico.

Si ripeterà lo Stunt Competition Verona,  con i migliori acrobati delle due ruote da tutta Europa e dall’America, con in palio un premio di 2.000 Euro per il vincitore.

 

Federmoto curerà i corsi gratuiti Primi Passi Minimoto la cui edizione 2016 riparte proprio dl Motor Bike Expo. Da venerdì a domenica potranno partecipare tutti i bambini dai 7 agli 11 anni accompagnati da un genitore. I piccoli appassionati avranno l’occasione di provare le Minimoto Phantom, compiendo una prima esperienza su due ruote in tutta sicurezza grazie alla presenza di uno staff dedicato e alle protezioni messe a disposizione gratuitamente dalla FMI.

 

DONNE E MOTO. Anche Francesca Pascale ha scelto, nel 2015, Motor Bike Expo

Il motociclismo si è liberato da anni dello stereotipo di passione declinata solo al maschile. Le donne sono presenti a tutti i livelli come protagoniste dell’attività su due ruote, su strada, in pista, con ruoli imprenditoriali e manageriali. E la passione “in rosa” si è fatta trasversale, interessando tutte le fasce sociali. Di un inesauribile interesse per la moto è interprete Francesca Pascale, fidanzata di Silvio Berlusconi, che nel 2015 ha scelto Motor Bike Expo per ammirare le ultime novità della produzione. La Pascale si è trattenuta un giorno in fiera, mostrando di gradire anche le customizzazioni più raffinate, indirizzate proprio ad un’utenza femminile.

 

In questa chiave, continua la collaborazione tra Donneinsella e Motor Bike Expo. Quest’anno particolare attenzione è rivolta  alle  neofite, finalmente pronte a fare il “grande passo”: nell’area esterna del Motor  Bike Expo sono previsti, nei tre giorni, mini corsi gratuiti per tutte le donne in sella alla Suzuki Van Van 125 con il supporto di un collaudato  team di istruttori.

Per le donne che amano, o vogliono iniziare ad amare la moto, tante altre iniziative al Motor Bike Expo 2016: un info point permanente riservato a loro; lo spazio della MB, editrice della rivista Donneinsella Magazine; l’area Lucchinelli Experience che con il suo team di istruttori cura anche i corsi Donneinsella, e un ricco programma di incontri e occasioni di ritrovo in fiera.

Altra novità di quest’anno, la possibilità riservata alle sole visitatrici di MBE di diventare “reporter” per Donneinsella Magazine, vincere corsi e weekend avventura nonché ingressi per il paddock durante la Moto GP nelle tappe di Mugello e Misano. Per concorrere ai premi basterà compilare la scheda che sarà consegnata all’ingresso principale ed imbucarla nella teca Donneinsella che si troverà al pad. 6, stand 21 V.

 

Il King of Italy Drift Exhibition, gara di drifting che si svolgerà  nell’area esterna C/D, è organizzata dall’Associazione Sportiva Drift No Profit,  Area 51 Racing Team, Scuderia Palladio e Bardahl.

Nato in Giappone negli anni ’80, il drifting è una specialità dell’automobilismo sportivo basata non sulla velocità ma sulla destrezza di guida. L’abilità del pilota sta nel guidare in curva “di traverso”, facendo sbandare la vettura rispetto alla linea considerata ideale: tale pratica, portata al limite, richiede una tecnica molto raffinata e regala in cambio uno spettacolo di altissimo livello.

Lo show drifting di Verona prevede la partecipazione dei migliori piloti nel panorama nazionale ed europeo; confermata anche la presenza dell’ex-campione di motociclismo Graziano Rossi, papà di Valentino, da alcuni anni eccellente interprete di questa specialità. La formula del confronto è a squadre, i team iscritti al momento sono Resonor, Valvoline e Drifter Propatata, daranno sfogo alla loro potenza Bmw M3, Nissan, Mitsubishi, preparate a livelli tecnici molto elevati.

L’area dedicata all’evento è molto ampia ed ha consentito agli organizzatori di progettare un tracciato ad alta spettacolarità che permetterà ai piloti di dare sfogo alla loro abilità.  La cornice sarà unica nel suo genere, con una tribuna da 1.000 posti per offrire comfort e ottima visione al pubblico. Fra i vari servizi, anche uno spazio per l’incontro tra spettatori e piloti, ideale per conoscere il drifting ma anche per provare il brivido di questa specialità, salendo in auto, a fianco dei professionisti del traverso.

 

LO SPORT

Motor Bike Expo si conferma punto d’incontro per tutti i protagonisti dei trofei nazionali di motociclismo, ospitando eventi di spicco come le premiazioni dell’attività mototuristica/Federmoto 2015, del club ufficiale Yamaha Ténéré, della Yamaha R 125 Cup, dei trofei di velocità National Trophy, Michelin Power Gp, Amatori, Roadster e Supertwins, RR Cup, Motoestate, la presentazione del CIV 2016 e di numerosi altri campionati.

 

Ben tre le presentazioni in programma di team che disputeranno i campionati mondiali 2016.

L’Ongetta Rivacold Racing Team svela le nuove livree delle Honda 250, con cui sarà al via del Mondiale Moto3 2016, con i confermati Niccolò Antonelli e Jules Danilo. Il diciannovenne romagnolo torna al Motor Bike Expo dopo essere diventato un protagonista della classe cadetta: quinto alla fine della scorsa stagione iridata, Nicco (o Nelli come è soprannominato in VR46) ha ottenuto due strepitose vittorie in Repubblica Ceca e in Giappone e due terzi posti.

Il Team Evan Bros, supportato da Bardahl, si schiera ai nastri del mondiale Superbike, nella classe 600 Super Sport, con un altro giovane talentuoso per il quale i tecnici prevedono un brillante futuro: è il diciannovenne Federico Caricasulo, già campione italiano della 600 SS (2014).

Il Team Pedercini Racing ha scelto il Motor Bike Expo 2016 per svelare la livrea delle Kawasaki Ninja ZX-10R con cui disputerà il mondiale SBK con Sylvain Barrier e Saeed Al Sulaiti.
Sarà il manager Lucio Pedercini a mostrare la moto che dopo poche ore partirà per Jerez de la Frontera, in vista del primo test stagionale: “Sono un vecchio amico e ammiratore di MBE e sono felice di offrire agli appassionati l’anteprima assoluta della nostra immagine sportiva”. Saranno presenti anche i due alfieri che debutteranno a Phillip Island (Australia) il prossimo 27 febbraio.

Riccardo Russo, pilota ufficiale Yamaha nella FIM Cup Superstock 1000 con il Team Pata, sabato 23 sarà presente allo stand del brand nipponico (pad. 6, stand 15 V) per incontrare il pubblico, firmare autografi e posare insieme alla nuova Yamaha YZF-R1 che ritorna in grande stile nel mondiale per le derivate di serie.

 

Ospiti della presentazione del CIV 2016 saranno numerosi protagonisti dell’edizione passata del tricolore di velocità tra i quali hanno già confermato la propria presenza i campioni italiani Marco Bezzecchi (Moto3) e Celestino Vietti Ramus (Pre Moto3 250), quest’ultimo appena entrato nella VR46 Riders Academy di Valentino Rossi.

 

Non mancherà, infine, la magica atmosfera della Parigi – Dakar, il rally raid più affascinante della storia, rivissuto sia nelle sue epiche edizioni passate sia nell’attualità grazie ad Alessandro “Ciro” De Petri  che sabato pomeriggio, presso il proprio stand, proporrà il “Bivacco Dakar” con Franco Picco, di ritorno dall’edizione 2016 e Giacomo Vismara, Marco Lucchinelli, Virginio Ferrari ed altri.

 

Praticamente incalcolabile il numero delle moto da competizione esposte tra cui, allo stand Motul, la Ducati SBK con cui il Team Barni Racing disputa il mondiale e la Honda HRC CRF450 che ha partecipato alla Dakar.

 

MOTOR BIKE EDUCATION

Sono una decina, con la partecipazione di 500 giovani da tutta Italia, e docenti di eccellenza tra cui l’ex-iridato Marco Lucchinelli ed i due piloti del World Championship Alex de Angelis e Matteo Ferrari, i seminari di meccanica e sicurezza stradale programmati nei due giorni del Motor Bike Education.

Dopo il successo della prima edizione, di rodaggio (250 i partecipanti nel 2015 e 20 istituti coinvolti), Motor Bike Education è dedicato alla formazione e all’occupazione nel settore motociclistico, ed è riservato agli Istituti superiori tecnici e professionali: un’occasione importante e concreta per un contatto diretto con il top del motociclismo.

Con 300.000 unità prodotte nel 2014 e 8 milioni e mezzo di mezzi circolanti nel Paese,  l’Italia della moto,  terzo esportatore mondiale netto, è costantemente alla ricerca di confrontarsi e rinnovarsi anche nel campo delle risorse umane: le figure tecniche sono sempre più richieste e preziose, e scopo dello workshop è proprio di indirizzare le scelte formative e accorciare i tempi per l’ingresso al lavoro.

Sul tappeto i temi del mondo del motociclismo che appassionano maggiormente i giovani come la tecnologia e lo sviluppo con un occhio sempre attento alla sicurezza.

 

IL VENETO IN MOTO (E A MBE)

Veneto al centro di un grande 2016 non solo per il Motor Bike Expo ma anche per l’ultima prova del Campionato Mondiale Trial Outdoor in calendario il 3 e 4 settembre nelle vallate del prealpe vicentino e più precisamente nei Comuni di Chiampo e San Pietro Mussolino, nella provincia di Vicenza. Protagonista organizzativo sarà il Moto Club Trial Valchiampo che proprio dal Motor Bike Expo di Verona inizia la promozione di questo straordinario evento iridato di Trial che torna in Veneto dopo oltre 25 anni. La macchina organizzativa si è già messo in movimento contando sul prezioso supporto delle Istituzioni ed Autorità locali, della Federazione Motociclistica Internazionale e della Federazione Motociclistica Italiana. Proprio allo stand della FMI sarà esposta un moto da trial della italiana Beta che sarà messa in palio per una prossima lotteria riservata al pubblico che assisterà alla gara iridata.

 

L’Associazione ABIO Verona, Associazione per il bambino in Ospedale, e il gruppo BielleScaligere, protagonisti al Motor Bike Expo 2016.

“ABIO Verona si occupa ogni giorno dei bambini ricoverati nei reparti pediatrici negli ospedali del territorio veronese con attività ricreative e di supporto anche alle loro famiglie: noi li aiutiamo con donazioni e proventi dei nostri raduni e con le offerte che raccoglieremo nel nostro stand, al pad. 3 del Motor Bike Expo. Quest’anno, a tal proposito, offriremo alla generosità dei visitatori un bene prezioso ed esclusivo: disegni di moto, colorati nelle Pediatrie di Verona”.

E’ la sintesi di  Matteo Pasetto, presidente dell’associazione sportiva BielleScaligere di Verona che raccoglie 200 soci con ogni tipologia di motocicletta, dalle turistiche all’enduro, da sportive a custom, organizzando uscite, serate e raduni a scopo benefico.

Tra i nuovi progetti promossi da ABIO Verona per il 2016, con cui BielleScaligere collabora da anni, c’è la distribuzione di un kit di igiene personale da donare ai bimbi al loro ingresso in ospedale: e proprio a questo servizio saranno destinati i proventi raccolti in fiera.

 

Il Marco Polo Team di Padova festeggia i suoi dieci anni di attività al Motor Bike Expo. Fedele a questo appuntamento fieristico, l’organizzazione veneta di “viaggiatori a fin di bene” celebrerà l’importante anniversario presentando il suo nuovo profilo (già aperto a chi, condividendo lo spirito delle missioni, intende aggregarsi, ed ora anche alle auto 4×4) ed i suoi programmi.

Il 3 febbraio scatterà il Mayan Expedition, con una meta affascinante come il Guatemala, in favore della Onlus “Sulla strada”.

Nel 2016 sono in programma anche viaggi in Vietnam, Madagascar e Sud Africa. Sono trascorsi dieci anni dalla prima avventura sulla Via della Seta, da Venezia a Pechino, raccontata proprio all’allora Motor Bike Expo, ma lo spirito che anima Michele Orlando e il suo team, fatto di straordinaria passione per la moto e di autentica solidarietà, è rimasto solido come allora.

 

Come avviene dal 2014, la festa delle due ruote coinvolgerà anche la città di Verona che domenica 24 gennaio sarà attraversata da un serpentone di motociclisti. L’iniziativa, patrocinata dalle Istituzioni del territorio, primo tra tutti il Comune, e da Motor Bike Expo, è organizzata dal Comitato “Coordinamento motociclisti” – Progetto “Vivere la moto” ed ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica soprattutto sui temi della sicurezza dei motociclisti. Il gruppo partirà alle 11.00 da Piazza Bra e, dopo un itinerario lungo le vie monumentali e poi sui punti panoramici, alle 13.00 giungerà in fiera.

 

L’Ordine dei Giornalisti del Veneto ha chiesto di poter organizzare nell’ambito del Motor Bike Expo un corso riconosciuto per la Formazione Professionale Obbligatoria dedicato proprio al rapporto tra motori e informazione. Il seminario si svolgerà venerdì mattina, ha fatto registrare il “tutto esaurito” (150 partecipanti) ed i giornalisti sono stati poi invitati a rimanere in fiera per visitare l’expo.

ORARI E BIGLIETTI

Da venerdì 22 a domenica 24 gennaio 2016 l’orario di apertura al pubblico sarà dalle 9.00 alle 19.00, il costo del biglietto è come sempre di 16,00 Euro (invariato dal 2009), acquistabile direttamente alle casse di Veronafiere o in prevendita sul circuito Ticketone; ridotto 13,00 Euro per i ragazzi da 6 a 10 anni ed ingresso gratuito per i bambini under 6.

Motor Bike Expo, 22 – 24 gennaio 2016

Veronafiere – Viale del Lavoro, 8 – 37135 Verona  – Tel. 045 8298111

Apertura al pubblico: ore 9.00 – 19.00

Biglietto d’ingresso: Euro 16,00 – Prevendita su www.ticketone.it

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categoria: Mercato, Moto, Notizie, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *