I pneumatici Michelin ai più alti livelli del WRC

19 novembre 2015 | 0 Commenti
 
I pneumatici Michelin ai più alti livelli del WRC
I pneumatici Michelin ai più alti livelli del WRC

Il Rally del Galles ha concluso la stagione 2015 del campionato del mondo WRC, con Sébastien Ogier e il suo co-pilota Julien Ingrassia che hanno messo la ciliegina sulla torta su una stagione già piena di successi: con il titolo di campioni del mondo già conquistato, vincere l’ultima tappa 2015 è stata una soddisfazione in più. La Polo R WRC, così come le altre vetture, hanno potuto contare su due nuovi pneumatici Michelin quest’anno: il Latitude Cross e il Pilot Sport hanno aiutato gli equipaggi a superare le difficili condizioni gallesi, che hanno offerto pioggia, fango e nebbia.

Oltre al programma davvero faticoso, che includeva partenze alle 5.00 di mattina e conclusioni alle 21.00 di sera, i piloti hanno dovuto far fronte a circostanze estremamente insidiose sui percorsi ad alta velocità. Inoltre, il Wales Rally di quest’anno è stato uno degli eventi più lunghi dell’anno: ben 1.469,29 km, di cui 312,16 km di corsa.

Nuovi pneumatici Michelin

AUTOMOBILE: WRC Wales Rally GB - WRC -12/11/2015Il Michelin Latitude Cross H90 (a mescola dura) e S80 (soft) sono stati messi a disposizione dei partner del WRC2 nel Lotos Rally di Polonia, corso a luglio. “All’inizio della stagione, dato il tempo necessario che serve per fermarsi e cambiare una ruota, abbiamo posto l’accento sulla resistenza delle nostre gomme WRC2”, ha osservato Jacques Morelli, direttore del programma World Rally Championship di Michelin. “I nostri avversari, che sono molto attivi in ​​questa classe, ci hanno costretto a rivedere le nostre priorità e migliorare le prestazioni delle gomme, senza nulla togliere alla loro resistenza, che è un fattore chiave negli eventi corsi su ghiaia.”

E’ stato questo il pensiero che ha guidato lo sviluppo del Michelin Latitude Cross H90 e S80, a partire dal loro disegno del battistrada. Si tratta di pneumatici completamente nuovi, caratterizzati da una carcassa rivista, una corona e dei fianchi più flessibili. Questo ha permesso l’utilizzo di mescole più morbide rispetto alle altre gomme sviluppate per le World Rally Car, così come una maggior superficie di contatto, che migliora l’usura. Il nuovo pneumatico ha raccolto ottimi risultati, tra cui una doppietta WRC2 in Polonia, una tripletta poche settimane dopo e un’altra vittoria di classe in Australia nel mese di settembre.

Il Michelin Pilot Sport H5 (mescola dura) e S5 (soft) sono i nuovi pneumatici da asfalto che Michelin ha introdotto al Rally Deutschland del 18 agosto. Il loro sviluppo è stato influenzato dalle reazioni dei piloti circa l’handling del Pilot Sport H4/S4, ha affermato Michelin; i pneumatici della generazione precedente erano ottimi sull’asciutto grazie alle profonde scanalature, ma l’inclusione nel calendario 2015 del Rally di Francia-Tour de Corsem che presenta un asfalto altamente abrasivo, ha reso necessario un cambio di mescole e battistrada.

LEFEBVRE

LEFEBVRE

“La mentalità dei piloti professionisti che hanno un pneumatico da competizione che assomiglia a uno stradale, con un disegno del battistrada e un diametro di 18 pollici, è qualcosa che deve essere preso in considerazione”, aggiunge Morelli.

“Il Michelin Pilot Sport H4/S4 ha cercato di raggiungere un rendimento equilibrato in condizioni bagnate e asciutte al fine di rispettare i regolamenti FIA secondo cui la costruzione e il disegno del battistrada delle due versioni del pneumatico devono essere identiche indipendentemente dalle condizioni meteorologiche. Il Michelin Pilot Sport H5 / S5 è il frutto del lavoro svolto, un pneumatico incredibilmente versatile. Visivamente, e anche in termini di prestazioni, ricorda il Michelin Pilot Sport Cup 2 stradale. Il Michelin Pilot Sport H5 / S5 si differenzia dal predecessore grazie ad un modello più armonico del battistrada, con blocchi di dimensione e di forma più uniformi e scanalature meno profonde. Oltre a fornire ai piloti un buon feedback, il guadagno di prestazioni è notevole: 0,3 e 0.8s/km rispettivamente.”

Il produttore di pneumatici ha affermato che gli ingegneri Michelin Motorsport hanno davvero portato l’asticella ad un livello molto, migliorando le prestazioni in diversi settori allo steso momento. “Lo sviluppo di un nuovo pneumatico richiede equilibrio tra la costruzione, il disegno del battistrada, i materiali utilizzati e il profilo”, osserva il direttore Michelin Motorsport Pascal Couasnon. “Si tratta di quattro fattori che sono interconnessi, con la più piccola modifica di uno che ha un impatto anche sugli altri. La nostra filosofia, che chiamiamo Michelin Total Performance, consiste nel prendere in considerazione tutti questi criteri allo stesso momento. Questa è una grande sfida per i nostri ingegneri, che devono lavorare sodo per produrre soluzioni sempre migliori.”

Il campionato del mondo WRC 2016 avrà inizio con la Rally di Monte Carlo il 22 gennaio, per poi spostarsi in tutto il mondo durante le altre 13 tappe: la nuova arrivata è la Cina.

Tag: , , , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *