63° titolo mondiale per Pirelli nel Campionato Mondiale FIM Motocross grazie alla prestazione di Romain Febvre nel Gran Premio di Assen

2 settembre 2015 | 0 Commenti
 
63° titolo mondiale per Pirelli nel Campionato Mondiale FIM Motocross grazie alla prestazione di Romain Febvre nel Gran Premio di Assen
63° titolo mondiale per Pirelli nel Campionato Mondiale FIM Motocross grazie alla prestazione di Romain Febvre nel Gran Premio di Assen

Millecinquecento camion di sabbia e una settimana di intenso lavoro hanno trasformato la parte finale del TT Circuit di Assen, una delle cattedrali mondiali della velocità e teatro di mille battaglie anche nel Campionato Mondiale Superbike, nel tracciato che ha ospitato il sedicesimo round iridato del Campionato Mondiale FIM Motocross 2015, il Gran Premio dei Paesi Bassi. La pista, perfettamente visibile dalle tribune gremite da oltre 30.000 appassionati, si è rivelata molto spettacolare e impegnativa oltre ad essere caratterizzata da una sabbia fine e molto pressata che in certi punti risultava anche particolarmente compatta e sulla quale le ottime performance degli pneumatici Pirelli Scorpion MX Soft 410 hanno permesso ai piloti del brand della P lunga di ottenere strepitosi risultati.

Grazie alla vittoria nella seconda manche e al secondo posto nell’assoluta di giornata, Romain Febvre si è laureato Campione del Mondo, con due Gran Premi di anticipo, della classe MXGP regalando a Pirelli il sessantatreesimo titolo iridato nel Campionato Mondiale Motocross. In gara ad Assen con gli Scorpion MX32™ 80/100-21 all’anteriore e, a differenza degli altri piloti Pirelli, con gli Scorpion MX Soft 410 120/80-19 al posteriore, che meglio si adattano al suo stile di guida, il francese ha dominato per buona parte della stagione centrando il titolo al suo debutto nella classe MXGP, impresa che nel recente passato era riuscita solo all’otto volte campione del mondo Antonio Cairoli. Ottimo terzo posto per un altro rookie, Glenn Coldhenoff. L’olandese, veloce e molto bravo a non commettere errori, ha sfruttato al massimo le doti degli Scorpion MX32™ 80/100-21 all’anteriore e degli Scorpion MX Soft 410 110/90-19 al posteriore per salire ancora sul podio. Buone prestazioni anche per Max Nagl e Jeremy Van Horebeek che con gli stessi pneumatici di Coldenhoff si sono classificati al sesto e settimo posto assoluto.

Tim Gajser ha vinto il Gran Premio della MX2 ed è balzato al comando della classifica di campionato. Il giovane sloveno ha potuto contare sugli Scorpion MX32™ 80/100-21 anteriori e gli Scorpion MX Soft 410 110/90-19 posteriori per vincere la prima manche e terminare secondo in quella conclusiva. Secondo posto per Max Anstie che anche in questa occasione ha preferito utilizzare pneumatici Pirelli. Buon quinto posto finale per Jeremy Seewer che si sta confermando tra i protagonisti della categoria e in campionato occupa con merito la quinta posizione. Sfortuna per Pauls Jonass che dopo aver chiuso alle spalle di Gajser la prima manche, dopo una caduta è stato costretto a rientrare in pitlane per un problema tecnico al freno anteriore dopo il via della seconda. Rientrato in gara con un grande ritardo è riuscito a rimontare fino al quattordicesimo posto finale limitando a soli 13 punti il suo ritardo dal capoclassifica.

Gli ottimi risultati dei piloti Pirelli nel Mondiale sono stati confermati anche nel Campionato Europeo EMX2 che nell’ultima prova ha laureato campione continentale l’olandese Nick Kouwemberg.

Dopo una settimana di pausa il Campionato Mondiale FIM Motocross si trasferirà a Leon, in Messico, per il penultimo appuntamento iridato della stagione.

Tag: , , , , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *