La Commissione Europea approva l’investimento di Nexen

27 luglio 2015 | 0 Commenti
 
Byung-Joong Kang, presidente di Nexen Tyre Corporation e Bohuslav Sobotka, Primo Ministro della Repubblica Ceca al momento dell'annuncio dell'accordo
Byung-Joong Kang, presidente di Nexen Tyre Corporation e Bohuslav Sobotka, Primo Ministro della Repubblica Ceca al momento dell'annuncio dell'accordo

La Commissione europea ha approvato gli incentivi regionali pari a quasi 117 milioni di euro per la fabbrica di pneumatici per autovetture che Nexen Tire intende costruire nella Repubblica Ceca. Secondo la Commissione, gli aiuti che l’agenzia governativa per il commercio CzechInvest ha offerto a Nexen per lo stabilimento di Žatec sono compatibili con le norme sugli aiuti di Stato dell’UE e ha ritenuto che la fabbrica promuoverà lo sviluppo regionale senza falsare indebitamente la concorrenza nel mercato interno.

“Questo stabilimento di produzione di pneumatici creerà almeno 1.000 nuovi posti di lavoro a Žatec e contribuirà in maniera significativa allo sviluppo economico della regione”, ha commentato il commissario europeo responsabile della politica sulla concorrenza, Margrethe Vestager. “Sono lieta che oggi (23 luglio) abbiamo approvato gli aiuti di Stato per fare in modo che tutto questo sia realtà: si tratta di un buon uso del denaro pubblico, in linea con le norme sugli aiuti di Stato dell’UE.”

La Repubblica Ceca aveva a suo tempo informato la Commissione Europea di voler sostenere la realizzazione dello stabilimento di Nexen, offrendo un totale di 116,8 milioni di euro, un importo che comprende una sovvenzione diretta di 39,7 milioni, un’indennità sull’occupazione pari a 10,1 milioni e circa 67 milioni dovuti a sgravi fiscali e al prezzo ridotto per il sito dove sorgerà lo stabilimento.

Secondo la Commissione Europea, la fabbrica sarà costruita con un investimento complessivo di 769 milioni di euro e inizierà la produzione nel 2018, con una capacità finale pari a 12 milioni di pneumatici l’anno.

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *