Vedere per credere: Bridgestone sfida la stampa per confrontare i pneumatici premium con i budget

11 giugno 2015 | 0 Commenti
 
Vedere per credere: Bridgestone sfida la stampa per confrontare i pneumatici premium con i budget
Vedere per credere: Bridgestone sfida la stampa per confrontare i pneumatici premium con i budget

Bridgestone ha dimostrato il vantaggio dei pneumatici premium in un evento stampa speciale organizzato al centro prove Bridgestone European Proving Ground di Aprilia, vicino a Roma, dal 27 al 30 aprile. L’obiettivo era quello di dimostrare alla stampa europea che i pneumatici premium ottengono risultati assai migliori rispetto a quelli di importazione a basso costo, soprattutto in termini di sicurezza. Attraverso una serie di workshop, oltre 60 giornalisti provenienti da sette paesi europei hanno potuto sperimentare la differenza tra i pneumatici, al volante sulla pista di prova.

Jake Rønsholt, Managing Director, Consumer Business Unit, Bridgestone Europe, ha affermato: “Bridgestone vuole espandere la sua campagna europea di educazione sui pneumatici. Dare ai giornalisti l’opportunità di sperimentare la differenza nella sicurezza tra i pneumatici premium e quelli budget può contribuire a raggiungere questo obiettivo.”

Pneumatici: sistema di sicurezza vitale ma con una scarsa percezione da parte dei consumatori

Bridgestone gestisce numerose campagne di educazione perché molti consumatori non si rendono conto di quanto siano importanti i pneumatici per la loro sicurezza. Loro vedono i pneumatici come merce: rotondi prodotti neri in gomma che, purtroppo, devono essere sostituiti di tanto in tanto. Un acquisto d’emergenza! Inoltre, c’è un enorme discrepanza tra quello che molti consumatori vogliono da un pneumatico (“sicurezza”, soprattutto in condizioni di bagnato), e quello che fanno per realizzarlo – ovvero acquistare i pneumatici budget e poi trascurare di prendersi cura di loro correttamente.

Gli workshop dimostrano la maggior sicurezza dei pneumatici premium

In questo contesto, il Bridgestone Premium Safety Event si proponeva di convincere la stampa attraverso una serie di workshop che i pneumatici premium si comportano davvero meglio, soprattutto in termini di sicurezza in condizioni di bagnato, attraverso dimostrazioni dirette e l’esperienza personale al volante.

I primi workshop hanno affrontato la superficie bagnata con una Golf VII 2.0 TDI. I piloti sono stati in grado di sperimentare la differenza sul bagnato in curva e la prevenzione dall’aquaplaning, tra i Bridgestone Turanza T001 e alcuni pneumatici budget. Un sistema di misura delle performance V-Box montato in macchina misurava la distanza di frenata in una prova sul bagnato. I giornalisti hanno visto che la distanza media di arresto era almeno 4 metri più breve per il pneumatico Bridgestone. Questa è la lunghezza di una vettura, più che sufficiente per fare la differenza tra la vita e la morte in una situazione di frenata di emergenza in città.

Ancora più importante, la velocità residua della Golf con i pneumatici a basso costo era di 22 km/h, cosa che potrebbe danneggiare seriamente un auto che si trova davanti a noi in un tamponamento oppure, in un caso peggiore, investire un pedone con conseguenze disastrose.

Per un quadro completo, il test si è spostato su pista asciutta. Qui i giornalisti sono stati in grado di confrontare le gomme e sentire la maggiore stabilità e il feeling delle Turanza in curva, in slalom e nei cambi di corsia.

Il prezzo più basso può significare un aumento dei costi

Quando tutte le misurazioni sono state confrontate e contati i voti, i partecipanti hanno convenuto che il Turanza si è comportato molto meglio in termini di sicurezza su asciutto e bagnato rispetto alle gomme budget.

Il gruppo ha concluso che la tentazione di ottenere risparmi a breve termine – circa 120 euro per 4 pneumatici – e comprare un treno di pneumatici a basso costo potrebbe diventare una scelta costosa, in termini di danni fisici e materiali.

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *