Federal-Mogul presenta il nuovo materiale per boccole Glycodur, che assicura capacità di carico e resistenza all’usura eccezionali

10 giugno 2015 | 0 Commenti
 
Federal-Mogul presenta il nuovo materiale per boccole Glycodur, che assicura capacità di carico e resistenza all’usura eccezionali
Federal-Mogul presenta il nuovo materiale per boccole Glycodur, che assicura capacità di carico e resistenza all’usura eccezionali

Federal-Mogul Powertrain, divisione di Federal-Mogul Holdings Corporation, ha aggiunto un nuovo materiale a pareti sottili, il Glycodur G-290, alla sua gamma di boccole autolubrificanti. Il nuovo materiale assicura migliore resistenza all’usura e maggiore capacità di carico in quelle applicazioni automotive caratterizzate da spazi di installazione limitati, in aree quali i sedili e le cerniere per le portiere, i cofani, i coperchi dei bagagliai e i tettucci apribili.

Solo un materiale di spessore di 0,5mm, il G-290, rappresenta la soluzione ideale in quelle applicazioni dove le tradizionali boccole rigide (di spessore superiore ai 0,7mm) sono troppo spesse e le boccole sottili con struttura a maglie troppo flessibili per consentire un montaggio per pressione e assemblaggi automatici.

“Abbiamo anticipato l’esigenza dell’industria di un materiale per boccole dalle elevate prestazioni e con limitato spessore delle pareti, allo scopo di soddisfare le crescenti richieste di materiali con determinate proprietà in situazioni dove gli spazi sono molto limitati”, afferma Gian Maria Olivetti, chief technology officer, Federal-Mogul Powertrain. “Siamo stati in grado di fornire la soluzione ottimale, grazie alla combinazione di expertise in materiali avanzati e tecnologie di processo ad alta precisione. Con l’introduzione di un prodotto rigido, ma dalle pareti sottili, Federal-Mogul Powertrain ha oggi il portfolio più completo di cuscinetti a scorrimento e boccole per l’industria.”

I precedenti prodotti Glycodur si caratterizzavano per un dorso in acciaio sul quale veniva apportato uno strato sinterizzato di bronzo stagnato che sosteneva la superficie di scorrimento a base polimerica. La nuova gamma a pareti sottili è caratterizzata da una miscela di resina impregnata direttamente su una maglia di acciaio espanso tramite un processo proprietario che assicura una soluzione dai costi contenuti, dalle elevate performance e che non richiede placcatura per ottenere quella resistenza alla corrosione necessaria in condizioni atmosferiche avverse e severe condizioni all’aperto.

“Il G-290 non solo evita le problematiche che sorgono nei processi produttivi quando si vuole creare un prodotto sottile ma rigido, ma eccede le prestazioni di tutti gli altri materiali testati. In condizioni standard di test ha raggiunto una capacità di carico doppia rispetto a quella di un materiale con tradizionale dorso in acciaio/bronzo e solo la metà di tasso di usura di un materiale tradizionale con maglia in bronzo dello stesso spessore” spiega Achim Adam, material development, polymers and surfaces manager, Federal-Mogul Powertrain. “Eccede inoltre quanto richiesto dai nostri test standard in termini di forza d’estrazione e resistenza alla corrosione”.

Tag: , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *