Incendio provoca gravi danni nello stabilimento di pneumatici thailandese di Linglong

6 febbraio 2015 | 0 Commenti
 

Secondo fonti locali, la fabbrica thailandese di pneumatici per autovettura di Shandong Linglong Tyre Co. Ltd è stata gravemente danneggiata da un incendio. Sei dei quindici depositi presso la struttura LLIT Thailand, che si trova nella provincia di Chonburi, appena a sud-est di Bangkok, pare siano andati distrutti nel rogo, che ha avuto inizio il primo febbraio e ha presumibilmente causato danni per una cifra stimata di 40 milioni di dollari. L’impianto di produzione presso il sito è stato temporaneamente chiuso, ma sembra che potrebbe restare sotto sequestro per i prossimi 30 giorni, per dare il tempo alle autorità di svolgere le appropriate indagini.

La causa dell’incendio non è ancora nota, ma il Bangkok Post scrive che un sembra essere stato causato da un corto circuito elettrico. Mentre i residenti che vivono nei pressi della struttura sono stati evacuati, si ritiene non ci siano state vittime. Nei sei capannoni, sembra fossero stoccate 700-800mila gomme, tutte destinate agli Stati Uniti. A causa di questo incendio, i manager dell’azienda non potranno evitare i dazi doganali appena imposti, a meno che non decidano di ritardare di almeno un mese tutte le spedizioni.

Llit Thailand è il primo impianto del produttore di pneumatici al di fuori della Cina. La prima fase del progetto thailandese era stata ufficialmente inaugurata il 22 febbraio 2014 e la società puntava a una capacità massima di dieci milioni di pneumatici per autovetture all’anno.

Tag:

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *