Anfia: nell’UE 13 milioni di nuove immatricolazioni di automobili nel 2014, il mercato cresce del 5,4%

2 febbraio 2015 | 0 Commenti
 
Anfia: nell’UE 13 milioni di nuove immatricolazioni di automobili nel 2014, il mercato cresce del 5,4%
Anfia: nell’UE 13 milioni di nuove immatricolazioni di automobili nel 2014, il mercato cresce del 5,4%

Anfia, l’Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica, ha pubblicato il Focus Mercato Autovetture Europa, che analizza nel dettaglio l’andamento dei principali mercati europei, con alcuni confronti internazionali, sia per quel che riguarda dicembre 2014 che l’intero anno appena concluso. Il Focus dà una vista d’insieme del mercato europeo, analizzando i trend dell’ultimo anno, confronta i cinque mercati principali (Germania – Francia – Spagna -UK – Italia), allargando anche l’obiettivo verso Turchia e Russia. Inoltre, è presente uno studio sul mercato mondiale (Area NAFTA – UE – Turchia e Russia – Cina, Sud Corea e Giappone) dei light vehicles tra gennaio e novembre 2014.

Nel complesso dei Paesi dell’Unione europea allargata e dell’EFTA (European Free Trade Association, composta da Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) a dicembre 2014 le immatricolazioni di auto ammontano a 997.238 unità, in rialzo del 4,9% rispetto allo stesso mese del 2013, secondo i dati diffusi da ACEA. Per l’intero anno, le nuove registrazioni sono state 13.006.451 unità, il 5,4% in più rispetto al 2013, ma il 19,3% in meno rispetto al 2007, pari ad un calo di immatricolazioni di 3,1 milioni autovetture.

Nell’area UE15+EFTA il mercato ha totalizzato 12.113.206 nuove registrazioni e un incremento del 4,8% sul 2013, si tratta di un volume comunque inferiore del 18,3% rispetto al mercato del 2007. Nel cumulato hanno segno negativo solo i mercati di Austria, Belgio, Olanda e Svizzera. Il mercato dell’area UE13 ha totalizzato invece 893.245 nuove registrazioni, il 14,2% in più del 2013, che pesa solo per il 6,9% circa del mercato europeo delle autovetture, con una popolazione che è il 21% di quella dell’Unione Europea. Si tratta comunque di un volume inferiore del 30% rispetto a quello del 2007. Polonia e Repubblica Ceca sono i mercati più grandi dell’area con rispettivamente 327mila e 192mila nuove immatricolazioni.

Una nota di merito per l’Italia: il nostro paese è quello con il mercato auto “eco-friendly” più grande dell’UE, che ci ha permesso di diventare in materia di emissioni inquinanti uno dei paesi più virtuosi dell’Unione e di aver raggiunto già nel 2011 (con 129 g/km) l’obiettivo fissato per il 2015 dalla Commissione Europea in termini di emissioni medie di CO2 prodotte dalle nuove autovetture vendute (130 g/km). Nel 2014 la media delle emissioni di CO2 delle nuove auto vendute in Italia risulta di 117,8 g/km.

Lo studio completo è disponibile in PDF a questo link.

Tag: ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *