Gli automobilisti statunitensi evitano i pneumatici invernali

4 dicembre 2014 | 0 Commenti
 
Gli automobilisti statunitensi evitano i pneumatici invernali
Gli automobilisti statunitensi evitano i pneumatici invernali

Nelle regioni innevate degli Stati Uniti, sono solo uno su cinque i conducenti che utilizzeranno pneumatici invernali in questa stagione, secondo un sondaggio online commissionato da Bridgestone Americas e condotto tra il 25 e il 29 settembre, con 2.031 adulti intervistati.

“I risultati della nostra indagine suggeriscono che molti conducenti degli Stati Uniti non sono preparati al rigido clima invernale come potrebbero” ha detto Robert Saul, Senior Product Manager diBridgestone Americas. “Le condizioni delle strade possono cambiare rapidamente nella stagione invernale e i pneumatici invernali sono una scelta intelligente, perché sono specializzati e ottimizzato per fornire trazione, frenata e maneggevolezza su strade fredde, ghiacciate e innevate.”

Il sondaggio mostra che l’84% degli intervistati ha affermato che prevede di preparare la propria auto per il clima invernale, con vari accorgimenti, mentre solamente un quarto di questi ha detto che aveva già montato i pneumatici invernali o prevedeva di farlo.

“In condizioni invernali, il tipo di guida e i giusti pneumatici sono assolutamente fondamentali” ha dichiarato Mark Cox, direttore della Bridgestone Winter Driving School di Steamboat Springs, in Colorado. “Io dico sempre ai miei studenti di ricordarsi di fare sempre una sola cosa alla volta quando guidano sulla neve e sulle strade coperte di ghiaccio: per esempio, se si frena, non si dovrebbe sterzare allo stesso tempo. Bisogna utilizzare tutto il grip disponibile per una singola azione: frenare, sterzare o accelerare.”

Bridgestone osserva che tutti i tipi di gomma dei pneumatici inizieranno a irrigidirsi quando le temperature scendono sotto lo zero, ma le ultime generazioni di pneumatici invernali mantengono la loro elasticità anche a temperature estremamente basse. I pneumatici all-season, invece, sono progettati sia per l’inverno che per l’estate, ma non offrono il massimo delle prestazioni in nessuna delle due stagioni.

Sono interessanti anche altri risultati del sondaggio: il 16% dei conducenti ha ricevuto lezioni di guida invernale da parte di un istruttore, mentre due terzi hanno detto che hanno imparato autonomamente. La metà dei residenti degli Stati uniti dai 18 anni in su ha assistito e/o è stato coinvolto in un incidente stradale causato da condizioni di guida invernale.

Il 76% dei rispondenti si preparava ad eseguire una sorta di manutenzione del veicolo per prepararlo al clima invernale, come ad esempio la verifica dei livelli (62%), dei tergicristalli (61%), il controllo della pressione dei pneumatici (60%), il controllo dello stato della batteria (51%) e dei freni (46%).

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *