Yokohama Rubber riceve la certificazione internazionale per i tubi flessibili utilizzati nei trasferimenti STS

27 ottobre 2014 | 0 Commenti
 
Yokohama Rubber riceve la certificazione internazionale per i tubi flessibili utilizzati nei trasferimenti STS
Yokohama Rubber riceve la certificazione internazionale per i tubi flessibili utilizzati nei trasferimenti STS

Yokohama Rubber ha annunciato che i suoi tubi flessibili Seaflex STS, utilizzati nei trasferimenti “nave a nave” (STS, Ship to Ship) di petrolio greggio sono stati certificati dal Registro dei Lloyd, l’ente che si occupa della sicurezza marina a livello mondiale, perché soddisfano due principali standard internazionali. Il primo è il criterio British Standards “Tubi flessibili in gomma per aspirazione dell’olio e servizi di scarico. Specifiche per gli accoppiamenti” (“Rubber hose assemblies for oil suction and discharge services. Specification for the assemblies”, BS EN 1765: 2004). Il secondo è la norma di standardizzazione del Comitato europeo per i tubi che devono essere “elettricamente conduttivi, incorporando una copertura semi-conduttivo” come da Sez. 9.2 della norma EN ISO 1825-2011, che riguarda i “tubi di gomma e i tubi flessibili per il rifornimento e lo scarico del combustibile degli aerei -specifica- ISO 1825: 2010”. I tubi STS sono soggetti a severe condizioni di utilizzo e devono soddisfare rigidi requisiti di sicurezza, anche per quel che riguarda la durata e la prevenzione dagli incendi. Queste due certificazioni dimostrano ulteriormente l’affidabilità dei tubi Yokohama Seaflex STS.

I tubi Seaflex STS vengono utilizzati durante il trasferimento di petrolio greggio tra petroliere in mare. Questi tubi hanno solitamente un cavo di acciaio a spirale incorporato all’interno dello strato di gomma, al fine di aumentare la resistenza. Tuttavia, i tubi STS di Yokohama Rubber raggiungono una durata superiore con una costruzione senza cavi. Di conseguenza, i tubi sono più leggeri e più facili da usare, rispetto ad altri tubi STS.

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *