Bridgestone MotoGP Preview – Round 15: Motegi

8 ottobre 2014 | 0 Commenti
 
Bridgestone MotoGP Preview – Round 15: Motegi
Bridgestone MotoGP Preview – Round 15: Motegi

Il quindicesimo round della stagione 2014 di MotoGP si svolgerà sul circuito Twin Ring Motegi, un circuito tecnico con forti frenate e accelerazioni che dispone di una superficie della pista molto abrasiva. Misurando circa 4,8 chilometri, Motegi è caratterizzato da quattro rettilinei che creano numerose zone di frenata e di accelerazione. Il layout mette notevolmente sotto stress la sezione centrale dei pneumatici anteriori e posteriori e quindi Bridgestone deve portare pneumatici che forniscano livelli elevati di stabilità in frenata e buon grip posteriore per le fasi di accelerazione. Questa richiesta di stabilità anteriore e grip posteriore è contrastata dalle fredde condizioni atmosferiche che spesso si incontrano a Motegi, che richiedono buone prestazioni di warm-up delle gomme.

Il circuito Twin Ring è composto da otto curve a destra e sei curve a sinistra. Per questo motivo, Bridgestone fornisce pneumatici posteriori asimmetrici con gomma leggermente più dura sulla spalla destra. Le opzioni di pneumatici posteriori per i piloti Honda e Yamaha sono la mescola morbida e la media, mentre le Ducati e i piloti di classe Open avranno la possibilità di montare la mescola extra soft e la soft. Per l’anteriore, le opzioni a Motegi sono la mescola dura, la media e la morbida.

Per quello che riguarda le gomme da bagnato, i piloti avranno due mescole da poter utilizzare. La principale gomma da bagnato sarà la mescola morbida, per garantire il massimo delle prestazioni di warm-up e di grip anche in condizioni abbastanza fredde, mentre l’altra gomma disponibile sarà a mescola dura.

Race-action-from-the-2014-MotoGP-seasonHiroshi Yamada, Responsabile Bridgestone Motorsport ha dichiarato: “Il Gran Premio del Giappone è sempre di grande importanza per Bridgestone, in quanto non solo è la nostra gara di casa, ma è anche il teatro in cui abbiamo conquistato molti dei nostri successi. Ad esempio, qui abbiamo ottenuto i nostri primi due Campionati del Mondo, il primo con Casey Stoner nel 2007 e poi con Valentino Rossi nel 2008. Quest’anno potremmo vedere un altro campione del mondo incoronato a Motegi. Come sempre, saremo coinvolti in molte attività extra-pista a Motegi, tra cui il Talk Show Bridgestone dove i fan giapponesi avranno l’opportunità di ascoltare da vicino i piloti della MotoGP. Inoltre, avremo ancora una volta un’asta di beneficenza dopo la gara e grazie al supporto delle squadre e dei piloti ne corso degli ann, siamo riusciti a raccogliere una quantità considerevole di denaro per aiutare le vittime del terremoto di Tohoku del 2011. Spero che tutti i nostri eventi di questo fine settimana abbiano lo stesso successo degli anni precedenti.”

Tag: , , , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *