Metzeler vince il Campionato Mondiale FIM Enduro nelle classi E1 ed E3 e aggiorna l’MCE 6 Days Extreme

15 settembre 2014 | 0 Commenti
 
Metzeler vince il Campionato Mondiale FIM Enduro nelle classi E1 ed E3 e aggiorna l’MCE 6 Days Extreme
Metzeler vince il Campionato Mondiale FIM Enduro nelle classi E1 ed E3 e aggiorna l’MCE 6 Days Extreme

Metzeler si è laureata Campione del Mondo Enduro per la 24a volta vincendo il titolo iridato nella classe E1 con Christophe Nambotin e in E3 con Matthew Phillips, entrambi piloti KTM equipaggiati con pneumatici Metzeler MCE 6 Days Extreme. Per l’occasione il brand dell’elefantino rinnova uno dei suoi prodotti dalla lunga e vincente tradizione, il MCE 6 Days Extreme, pneumatico enduro da competizione omologato F.I.M. con il quale il marchio dell’elefantino ha vinto ben 24 titoli del Campionato Mondiale FIM Enduro in soli 9 anni.

MCE 6 Days Extreme ha infatti aggiornato, in particolare a livello di mescole e disegno battistrada, le misure 90/90 – 21 anteriore e 140/80-18 posteriore introducendo anche la nuova versione soft posteriore 140/80-18.

Quella di Metzeler nell’enduro è una partecipazione vincente fin dal 1935. In qualità di fornitore dei migliori team del Campionato Mondiale Enduro come KTM e Honda, con il MCE 6 Days Extreme rinnovato Metzeler sta offrendo un prodotto da competizione di prim’ordine ai propri piloti, il migliore pneumatico da enduro per vincere nelle condizioni più estreme. Conforme ai regolamenti F.I.M., MCE 6 Days Extreme è stato sviluppato con piloti ufficiali come soluzione ideale per sfruttare al meglio le prestazioni offerte dalle attuali moto ad alte prestazioni che stanno dominando i più importanti campionati internazionali.

wMCE 6 Days Extreme non è solo regolarmente sul gradino più alto del podio, ma è già stato scelto da un produttore del calibro di KTM come primo equipaggiamento per i propri nuovi modelli off-road.

La partecipazione al Campionato Mondiale Enduro, dove sono richieste le massime prestazioni in termini di trazione, resistenza e durata, e i feedback ricevuti dai piloti sono stati la fonte principale per lo sviluppo tecnico e la progettazione del rinnovato MCE 6 Days Extreme.

I successi che si ripetono negli anni hanno contribuito ad accrescere il coinvolgimento del marchio di origini tedesche nel segmento off-road, evidenziando l’affidabilità e le elevate prestazioni dei suoi pneumatici e rafforzando ulteriormente il patrimonio vincente del DNA Metzeler.

Queste in sintesi le caratteristiche del MCE 6 Days Extreme:

A livello di mescola MCE 6 Days Extreme utilizza nero carbone ad alte prestazioni per rafforzare la struttura dei tasselli in modo tale che, specialmente alle alte temperature che si raggiungono in gara, il battistrada sia più stabile garantendo una migliore precisione di traiettoria e vi sia una miglior presa sia su superfici asciutte che scivolose. Una progettazione ad hoc dei polimeri permette una migliore resistenza all’abrasione, ai tagli e agli strappi così da avere una gomma in perfette condizioni su tutti i terreni. Il nuovo posteriore 140/80-18 utilizza percentuali differenziate delle varie componenti che garantiscono un incremento di resistenza all’abrasione.

Le attività racing enduro richiedono alle moto di adattarsi a terreni diversi, quindi la versatilità dei pneumatici è un must. Grazie all’impiego di una carcassa con materiale Polyester ad alta resistenza e con costruzione X-Ply, gli MCE 6 Days Extreme godono di caratteristiche strutturali superiori e di un complessivo miglioramento della rigidità che si traducono in un incremento delle proprietà ammortizzanti e della stabilità strutturale. Per il motociclista, questo significa ricevere un feedback più prevedibile da parte del pneumatico a favore di un migliore controllo della moto in tutte le condizioni. Inoltre il bilanciamento ricreato tra rigidità e flessibilità complessiva del polyester fornisce un’eccellente resistenza alla perforazione, specialmente su terreni rocciosi dove spesso la pressione dello pneumatico è inferiore alla norma.

MCE 6 Days Extreme presenta sul pneumatico posteriore un disegno del profilo dalla linea morbida e particolarmente arrotondato che assicura eccellente trazione ed una elevata resistenza all’usura del battistrada grazie ad un’ampia area di contatto che coinvolge più tasselli ad ogni angolo di piega per una migliore presa nel terreno e per ridurre le sollecitazioni specifiche.

Il pneumatico anteriore presenta nella sezione centrale tasselli distanziati tra loro che, in questo modo, restano più puliti e permettono allo pneumatico di continuare a far presa anche sui terreni morbidi.

ant

I tasselli presentano inoltre una distribuzione a V sul battistrada dal centro verso i fianchi con, in aggiunta, uno specifico disegno asimmetrico dei tasselli centrali per massimizzare la precisione di guida su rettilineo e la stabilità in frenata.

tassel

I tasselli che si trovano sulla parte più interna della spalla hanno un disegno direzionale per migliorare la stabilità e la controllabilità in curva a qualsiasi angolo di piega.

tas2

Rinnovata la geometria dei tasselli laterali, rinforzati per accoppiare stabilità in frenata con un’incrementata resistenza allo strappo su terreni intermedi e duri. Il pneumatico posteriore ha un disegno della sezione centrale con una geometria alternata dei tasselli che garantisce elevata trazione grazie ai tasselli più larghi e un rotolamento più fluido su rettilineo per la presenza di tasselli di dimensioni più ridotte.

post

Il posteriore presenta inoltre uno specifico allineamento nella distribuzione dei tasselli dal centro verso i fianchi su una linea diagonale, così da garantire massimo supporto laterale in curva su qualsiasi terreno.

post2

La geometria e disposizione dei tasselli più interni delle spalle consentono una maggiore controllabilità del mezzo quando si spalanca il gas in uscita di curva ed una migliore risposta complessiva alle sollecitazioni.

post3

 

Totalmente nuovo è il posteriore morbido nella misura 140/80-18, sviluppato in collaborazione con il quattro volte Campione del Mondo Enduro Indoor Taddy Blazusiak. Questo pneumatico sfrutta una nuova mescola, appositamente sviluppata per l’attività indoor e le gare più estreme come Hell’s Gate, Erzberg Rodeo, Tough One, dalla formulazione innovativa che ha permesso di ottenere una notevole diminuzione della durezza e rigidità dinamica a qualsiasi temperatura nel range di utilizzo. Questo risultato è stato ottenuto utilizzando componenti plastificanti dedicati e speciali polimeri che hanno permesso un aumento della temperatura di transizione vetrosa e di conseguenza un aumento dell’isteresi a temperature medio-basse, con conseguente migliore grip e guidabilità sui terreni più difficili che normalmente si incontrano in condizioni di guida estreme. Allo stesso tempo, lo pneumatico presenta sufficiente rigidità per evitare eccessivi movimenti trasversali del retrotreno quando si accelera improvvisamente.

Le nuove versioni del MCE 6 Days Extreme saranno in vendita a partire da ottobre presso alcuni rivenditori selezionati e dal dicembre 2014 presso tutta la rete di vendita. Questa la gamma completa delle misure in cui è disponibile il MCE 6 Days Extreme:

Anteriore:

90/90 – 21 M/C 54M M+S (nuova)

90/90 – 21 M/C 54M M+S (Hard)

90/100 – 21 M/C 57M MST

 

Posteriore:

120/90 – 18 M/C 65M M+S

130/90 – 18 M/C 69M M+S

140/80 – 18 M/C 70M M+S (nuova)

140/80 – 18 M/C 70M M+S Soft (nuova)

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *