La squadra Michelin subito protagonista del CIV

16 maggio 2014 | 0 Commenti
 
La squadra Michelin subito protagonista del CIV
La squadra Michelin subito protagonista del CIV

Dopo le emozioni e l’eccezionale spettacolo che il CIV ha regalato al Mugello con i primi due round della Superbike tricolore, le sei settimane che hanno preceduto il nuovo appuntamento di Vallelunga del 17 e 18 maggio sono sembrate interminabili.

Troppo vivo ed equilibrato il confronto tra i prim’attori della top class per non essere impazienti di vivere una nuova puntata di un campionato che si preannuncia vibrante e che vede la squadra ufficiale Michelin tra gli assoluti protagonisti.

D’altra parte è lo stesso CIV a portare una decisa impronta della casa francese: tra le ultime due prove del 2013 e le prime due della nuova stagione, tutte disputate su una pista tecnica e selettiva come il Mugello, Michelin ha raccolto, nella Superbike, tre vittorie, tre secondi ed un terzo posto, un bilancio esaltante che non ha bisogno di tante parole.

“Vallelunga è un circuito atipico, che alterna un tratto veloce ad un altro più lento”, osserva Piero Taramasso, Responsabile attività competizione moto Michelin. “Occorrono quindi pneumatici equilibrati che possano offrire, lungo tutto l’arco della gara, massima stabilità e scorrevolezza in velocità e ottima trazione nella zona guidata. Arriviamo a quest’appuntamento pronti a dare il meglio sotto il profilo tecnico e sportivo e carichi di entusiasmo dopo gli ottimi risultati del Mugello, ma anche sulla scorta dei test effettuati sulla pista romana. Team e piloti – prosegue Taramasso – sono preparatissimi e concentrati, tutte le moto hanno raggiunto (o sono prossime a raggiungere) un eccellente livello di competitività e i test hanno consentito anche a chi non l’aveva di ottenere un buon feeling con gli pneumatici. Durante le prove abbiamo effettuato le simulazioni di gara ed i riscontri cronometrici sono stati molto positivi. Non dimentichiamo infine che, con l’1’37”040 fatto segnare nel 2011 dal nostro Federico Sandi nelle qualificazioni del CIV, deteniamo ancora il primato assoluto sul giro di Vallelunga”.

Con Ivan Goi (Ducati – Barni, 45 p.) in vetta alla classifica tricolore, Alex Polita (BMW – GM Racing, 36 p.) al terzo posto e Manuel Poggiali (Ducati – Barni, 23 p.) quinto, le aspettative sono legittimamente molto alte. Per il mantovano, che ha subito messo in mostra una particolare confidenza con le nuove gomme, si tratterà tra l’altro della prima gara con le Michelin a Vallelunga.

Al quadro si aggiunge un Gianluca Vizziello (BMW – Motoxracing) scalpitante dopo il tribolato weekend del Mugello, in cui ha sofferto per le dolorose conseguenze di una caduta nei test pre-campionato di Imola. Ha comunque raccolto 12 punti che lo collocano all’ottavo posto della generale; il lucano è decisissimo a ben figurare sulla pista di casa del proprio team.

Due sono le novità con cui la squadra ufficiale Michelin si presenta all’autodromo intitolato a Piero Taruffi. Da un lato si registra lo spiacevole forfait del Team Asia Competion, il cui titolare Eros Carniello, dopo aver preso atto del ritiro del suo main sponsor, ha tentato in tutti i modi di rimanere nella competizione prima di rinviare al 2015 il proprio ritorno al CIV. Da tenere presente che in sella alla BMW della squadra veneta, gommata Michelin, al Mugello Federico Sandi si era guadagnato il terzo posto in griglia di partenza, evidenziando dunque la competitività dell’intero pacchetto.

D’altra parte si annuncia un’intrigante new entry, quella del giovane Denni Schiavoni, che, sulla BMW della Team 2R Racing di Roberto Antonellini, al Mugello ha sorpreso tutti conquistando rispettivamente un quarto e un quinto posto dopo essere partito dalla settima posizione in griglia ed aver effettuato travolgenti rimonte che lo hanno messo in piena luce alle spalle dei “grandi”.

La Michelin ha formulato una proposta al team che ha consentito di portare il ventiduenne pilota di Civitanova Marche, proveniente direttamente dai trofei nazionali per non professionisti, nella formazione ufficiale.

“È una grande opportunità sia per la squadra, sia per il pilota”, commenta il team manager Antonellini, a sua volta attivo in pista fino al 2012. “Non conoscevo Schiavoni, abbiamo corso (e vinto) insieme l’ultima gara del 2013 e abbiamo proseguito la collaborazione in questa stagione. Denni è fortissimo, fisicamente e tecnicamente, è un ragazzo tranquillo e riservato, arrivato al CIV per fare esperienza. L’exploit del Mugello ci ha abbastanza sorpreso, ma è maturato quasi naturalmente; se non fosse partito sempre male (al primo giro è transitato 13° e 15°, n.d.r.) avrebbe potuto inserirsi nel gruppetto di testa e magari dire la sua per la vittoria”.

Denni, che lavora nell’azienda di famiglia, non smentisce il suo manager e si esprime con molta prudenza: “Dopo questa svolta è come se il mio campionato ripartisse; sono sicuro che il sostegno di Michelin ci sarà di grande aiuto; non faccio pronostici ma non mi precludo alcuna prospettiva”.

Il programma dei round 3 e 4 della Superbike tricolore 2014 si aprirà venerdì 16 maggio con le prove libere (ore 11:35), cui seguirà il primo turno di qualificazioni (ore 17:00). Sabato 17 maggio la Superbike tornerà in pista per il turno decisivo alle 9:35 prima di disputare, alle 15:05, la gara 1 (18 giri). Domenica 18 il warm up avrà inizio alle 9:20, mentre la gara 2 scatterà alle 15:00, sempre sulla distanza di 18 giri.

Diretta tv su Automoto TV (ch. 139 SKY) e in streaming video su Sportube.tv e su www.civ.tv.

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *