Dal 15 novembre scatta l’ordinanza Anas in Abruzzo e Marche

5 novembre 2013 | 0 Commenti
 
Dal 15 novembre scatta l’ordinanza Anas in Abruzzo e Marche
Dal 15 novembre scatta l’ordinanza Anas in Abruzzo e Marche

L’Anas comunica che dal 15 novembre 2013, fino al 15 aprile 2014, per tutti i veicoli a motore, a esclusione dei ciclomotori a due ruote e dei motocicli, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o l’utilizzo di pneumatici invernali (da neve) su alcuni tratti delle strade statali in gestione al Compartimento della Viabilità per l’Abruzzo e le Marche maggiormente esposte al rischio di precipitazioni nevose o alla formazione di ghiaccio durante la stagione invernale.

In Abruzzo i tratti interessati sono:

–       Raccordo Autostradale 12 “Chieti-Pescara”: intera estensione dal km 0,000 (Chieti) al km 14,700 (Pescara);

–       strada statale 5 “Via Tiburtina Valeria”: dal km 65,000 (località Oricola, provincia di L’Aquila) al km 70,000 (località Carsoli, provincia di L’Aquila) e dal km 98,200 (località Tagliacozzo, provincia di L’Aquila) al km 184,160 (località Bussi sul Tirino, provincia di Pescara);

–       strada statale 5 quater “Via Tiburtina Valeria”: dal km 0,000 (località Carsoli) al km 26,020 (località Tagliacozzo), in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 16 “Adriatica”: dal km 391,800 (località Martinsicuro, provincia di Teramo) al km 439,500 (località Montesilvano, provincia di Pescara) e dal km 459,430 (località Ponte Foro, provincia di Chieti) al km 524,600 (località S. Salvo Marina, provincia di Chieti);

–       strada statale 16 Dir. C “del Porto di Pescara”: intera estensione dal km 0,000 (innesto Raccordo Autostradale 12 “Chieti-Pescara”) al km 3,300 (Porto di Pescara);

–       strada statale17 “dell’Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico”: dal km 12,250 (località Sella di Corno) al km 68,592 (località Navelli) e dal km 88,287 (bivio per Corfinio) al km 151,035 (località Castel di Sangro), in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 80 “del Gran Sasso d’Italia”: dal km 4,480 (bivio per Coppito, provincia di L’Aquila) al km 98,950 (Teramo);

–       strada statale 80 Racc. “di Teramo”: intera estensione dal km 0,000 (Teramo) al km 17,341 (località Mosciano Sant’Angelo, provincia di Teramo);

–       strada statale 80 Var. “Variante di Teramo”: dal km 2,900 al km 5,526, a Teramo;

–       strada statale 81 “Piceno Aprutina”: dal km 11,498 (località Villa Lempa, provincia di Teramo) al km 185,900 (località Casoli, provincia di Chieti);

–       strada statale 83 “Marsicana”: dal km 75,815 (località Alfedena) al km 81,000 (località Ponte Zittola), in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 84 “Frentana”: dal km 50,320 (località Casoli) al km 57,000 (località Selva di Altino), in provincia di Chieti;

–       strada statale 150 “della Valle del Vomano”: intera estensione dal km 0,000 (località Roseto degli Abruzzi) al km 37,470 (località Montorio al Vomano), in provincia di Teramo;

–       strada statale 153 “della Valle del Tirino”: intera estensione dal km 0,000 (località Bussi sul Tirino, provincia di Pescara) al km 23,800 (località Navelli, provincia di L’Aquila);

–       strada statale158 “della Valle del Volturno”: dal km 0,000 (località Alfedena) al km 7,228 (località Valico S. Francesco) in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 260 “Picente”: dal km 0,000 (località Cermone, provincia di L’Aquila) al km 29,462 (località Roccapassa, presso il confine tra Abruzzo e Lazio, in provincia di Rieti);

–       strada statale 650 “di Fondo Valle Trigno”: dal km 43,350 (località Madonna del Canneto, al confine tra Abruzzo e Molise) al km 78,400 (località San Salvo Marina, provincia di Chieti);

–       strada statale 652 “di Fondo Valle Sangro”: dal km 12,250 (località Castel di Sangro, provincia di L’Aquila) al km 82,900 (località Fossacesia, provincia di Chieti);

–       strada statale 684 “Tangenziale Sud di L’Aquila”: intera estensione dal km 0,000 al km 4,940, a L’Aquila;

–       strada statale 690 “Avezzano-Sora”: dal km 0,000 (località Avezzano) al km 39,350 (località Balsorano) in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 696 “del Parco Regionale Sirente Velino”: dal km 0,000 (località Tornimparte) al km 51,000 (località Celano), in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 696 dir “Vestina”: dal km 2,735 (località Celano) al km 6,700 (località Paterno) in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 696 dir A “Vestina”: intera estensione dal km 0,000 al km 0,460 (località Celano), in provincia di L’Aquila;

–       strada statale 714 “Tangenziale di Pescara”: intera estensione dal km 0,000 (località Montesilvano, provincia di Pescara) al km 24,177 (località Francavilla, provincia di Chieti);

–       strada statale 714 Dir: intera estensione dal km 0,000 al km 1,300 (località Montesilvano, provincia di Pescara);

–       strada statale 714 Dir A: intera estensione dal km 0,000 al km 0,370 (Pescara);

–       strada statale 714 Dir B: intera estensione dal km 0,000 (località Foro Morto) al km 1,300 (innesto autostrada A14), in provincia di Chieti;

–       NSA 253 (ex strada statale 17 – Variante di Rocca Pia), nei due tratti di competenza Anas: dal km 0,000 al km 2,100 (località Rocca Pia) e dal km 0,000 (località Rocca Pia) al km 3,850 (Galleria 5 miglia), in provincia di L’Aquila;

–       NSA 296 (ex strada statale 80 Racc.): dal km 3,090 al km 5,090, località S. Nicolò a Tordino, in provincia di Teramo.

 

Nelle Marche i tratti interessati sono:

–       strada statale 16 “Adriatica”, da Colombarone (km 226,700) a Cattabrighe (km 231,700) e da Falconara Marittima (km 288,300) ad Aspio di Ancona (km 308,200);

–       strada statale 16 dir/b “del Porto di Ancona”, da Pinocchio (km 0,780) a Palombare di Ancona (km 2,225);

–       strada statale 687 “Pedemontana”, per l’intero tracciato dall’innesto con la strada comunale di Selvanera (km 0,000) al bivio di Lunano (km 4,781), in provincia di Pesaro Urbino;

–       strada statale 73bis “di Bocca Trabaria”, dal confine con l’Umbria (km 16,804) a Fossombrone (km 88,100), in provincia di Pesaro Urbino;

–       strada statale 73bis Var (Variante di Urbino), per l’intero tracciato da Urbino (km 0,000) al bivio di Borzaga (km 3,050), in provincia di Pesaro Urbino;

–       strada statale 76 “della Val d’Esino”: dallo svincolo di Jesi Ovest (km 54,150) al confine con l’Umbria (km 3,314), in provincia di Ancona;

–       strada statale 77 “della Val di Chienti”: dallo svincolo di Corridonia (km 89,700) al confine con l’Umbria (km 27,884), compresa la variante tra Sfercia e Pontelatrave (SS 77 var dal km 0,000 al km 6,073) e la variante di Bavareto (SS77var/a dal Km 0,000 al km 1,095), in provincia di Macerata;

–       strada statale 4 “via Salaria”, da Ascoli Piceno (km 181,600) al confine con il Lazio (144,958), in provincia di Ascoli Piceno;

–       strada statale 685 “delle Tre Valli Umbre”, dall’innesto con la SS4 “Salaria” (km 0,000) alla galleria San Benedetto (km 7,396), in provincia di Ascoli Piceno;

–       strada statale 81 “Piceno-Aprutina”, da Ascoli Piceno (km 3,460) al confine con l’Abruzzo (km 11,498), in provincia di Ascoli Piceno;

–       raccordo autostradale 11 “Ascoli Piceno-Porto d’Ascoli”, da Ascoli Piceno (km 0,000) all’innesto dell’autostrada A14 (km 24,450), in provincia di Ascoli Piceno.

Tag: ,

Categoria: Mercato, Notizie, Ordinanze invernali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *