Il bilancio di Autopromotec 2013

5 giugno 2013 | 0 Commenti
 
Il bilancio di Autopromotec 2013
Il bilancio di Autopromotec 2013

39 espositori in più e 1.130 visitatori in meno. Questo il bilancio di Autopromotec che si è confermata come un punto di riferimento dinamico e importante per l’aftermarket automobilistico.  

Gli espositori sono stati quest’anno 1.512 (di cui il 39% esteri) provenienti da 52 paesi su un’area espositiva totale di 156.000 metri quadri (di cui 20.000 esterni). I visitatori che hanno partecipato ai cinque giorni della rassegna sono stati 102.536, di cui 83.594 italiani e 18.942 esteri. Analizzando i numeri rispetto alla scorsa edizione del 2011, gli organizzatori hanno registrato una leggera contrazione degli italiani (-1,8% circa), soprattutto in quei settori che più stanno soffrendo la crisi quali gli autolavaggi, i concessionari e le carrozzerie, mentre la gomma così come tutto ciò che ruota attorno alle attività di revisione si sono confermati ancora vivaci nell’affluenza. Più numerosi rispetto all’edizione 2011 sono stati invece i visitatori esteri (+ 2,2%), che hanno dimostrato un alto profilo ed elevati livelli di specializzazione, a conferma della qualità offerta dagli espositori e dalle attività convegnistiche organizzate. Da registrarsi inoltre un importante aumento degli incontri B2B, a dimostrazione di quanto la fiera rappresenti un punto di incontro imprescindibile delle attività commerciali di espositori e visitatori.

Il successo di Autopromotec 2013, confermato da numeri di sicuro rilievo, soprattutto se inseriti in un contesto economico quale quello odierno, sono il frutto di un’attività molto intensa condotta in Italia e nei paesi più strategici a livello mondiale per la promozione della fiera e delle eccellenze che ospita. Al di là dell’importante aspetto quantitativo legato a espositori e visitatori, Autopromotec 2013 si è dimostrata anche una manifestazione dai contenuti convegnistici di elevato valore aggiunto, con incontri all’interno di AutopromotecEDU che hanno fornito numerosi spunti di approfondimento sul mondo del post vendita automobilistico in Italia, così come nei principali paesi strategici, a ulteriore supporto dell’attenzione degli organizzatori alla crescita professionale del mercato e dei suoi attori.

“Con i risultati ottenuti da Autopromotec 2013 – dichiara il presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli – si conferma anche per il futuro il partenariato di BolognaFiere e Autopromotec come supporto decisivo al made in Italy e al mercato italiano dell’automobile. Si conferma in particolare – prosegue Campagnoli – il ruolo sempre più consolidato di BolognaFiere come piattaforma interazionale e hub di incontro tra gli operatori di Asia, Europa e America, come evidenziato anche dalla crescita degli operatori esteri presenti ad Autopromotec 2013”.

Il prossimo appuntamento di Autopromotec è previsto, sempre presso il quartiere fieristico di Bologna, dal 20 al 24 Maggio 2015.

Tag: ,

Categoria: Autopromotec, Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *