Kumho con Ecowing es01 entra nell’Olimpo della doppia A

4 luglio 2012 | 0 Commenti
 

Anche Kumho è al top dell’etichetta europea. Con una doppia A e 71 decibel di rumorosità esterna, il nuovo Kumho Ecowing es01 entra, con Opens external link in new windowPirelli Cinturato P7 Blue (già disponibile sul mercato) e Opens external link in new windowBridgestone Ecopia EP001S (disponibile da ottobre), nell’Olimpo dei pneumatici che hanno raggiunto il massimo punteggio nell’etichetta europea. Il nuovo pneumatico è stato presentato in anteprima a Reifen 2012 e sarà disponibile sul mercato in 21 dimensioni, dai 14 ai 16 pollici, a partire dalla primavera 2013. Ad Essen il produttore coreano ha presentato anche un nuovo pneumatico per il trasporto leggero, il ProTran KC53, anch’esso disponibile dalla primavera del prossimo anno, in 12 misure.

La fiera di Essen è stata un successo per Kumho Tyres, che si è presentata con uno stand di grande impatto nel padiglione 3, dove sono arrivati in visita quasi tutti i clienti italiani. “Ad Essen è importante esserci e avere una buona visibilità”, ha affermato Domenico Mastrogiacomo, sales & marketing manager della sede italiana di Kumho Tyres. “Noi ci siamo presentati all’appuntamento con il nostro modulo, che adattiamo di volta in volta. E’ uno stand dal design molto curato, realizzato con materiali di qualità, che ci consente di avere un’immagine moderna e accattivante.”

L’aria che si respirava in fiera era, secondo Mastrogiacomo, complessivamente positiva e, nonostante la crisi, si percepiva “un fermento che è comunque un segnale di ottimismo.” “Nel settore – continua Mastrogiacomo –  c’è voglia di fare e di venire ad Essen per scoprire cosa succede, quali sono le novità e in quale direzione il mercato si sta muovendo”. Mastrogiacomo ha anche sottolineato che, oltre a tutti i marchi principali, ad Essen erano presenti dei marchi emergenti molto interessanti, dei competitor con cui Kumho andrà a misurarsi nei prossimi mesi. L’impegno delle aziende emergenti, Kumho compresa, è tangibile, secondo il responsabile vendite e marketing dell’azienda coreana, e lo hanno dimostrato anche gli stand ad Essen, “che apparivano più curati e professionali, rispetto a quelli dei marchi primari, che sono invece sembrati, in alcuni casi, un po’ sottotono.”

La fase storica che Kumho sta attraversando è, nonostante le difficoltà del mercato, molto positiva: “il marchio è ormai affermato in Europa, stiamo facendo un buon lavoro e lo dimostrano gli investimenti che l’azienda ci consente di fare in Italia e in Germania, dove lo staff dedicato al marketing da gennaio è addirittura quadruplicato.” Nella sede di Kumho Tire Europe, a Offenbach am Main, sono infatti stati assunti nei mesi scorsi nuovi collaboratori per seguire l’immagine del marchio e la comunicazione, un pricing manager, un product manager di alto livello, un responsabile degli eventi e delle relazioni con la stampa e un nuovo direttore marketing.

“Abbiamo guadagnato un ottima visibilità del marchio. Ormai tutti gli addetti del settore ci conoscono e contiamo, tramite il gommista e i contratti di primo equipaggiamento, di arrivare anche all’utente finale”, conclude Mastrogiacomo.

Tag: , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *