Kraiburg rivoluzionerà la ricostruzione EM

4 luglio 2012 | 0 Commenti
 
Kraiburg rivoluzionerà la ricostruzione EM
Kraiburg rivoluzionerà la ricostruzione EM

Kraiburg Austria ha presentato, ad Essen 2012, K_Inno, un nuovo sistema di vulcanizzazione per pneumatici movimento terra in grado di ridurre i costi energetici e la durata dei processi. K_Inno dovrebbe infatti ridurre la quantità di energia necessaria per la ricos­truzione e il relativo tempo-ciclo.

La carcassa, pesante fino a tre tonnellate, deve essere riscaldata interamente fino a raggiungere una temperatura di circa 110 gradi Celsius. La ricostruzione di pneumatici di grandi dimensioni può pertanto durare fino a 14 ore.  Per contro, il processo di vulcanizzazione vero e proprio si conclude nell’arco di sole tre o quattro ore. Tra questi due tempi si interpongono quindi otto ore di consumo energetico. Il nuovo pro­cesso sviluppato da Kraiburg Austria si inserisce proprio qui: l’energia necessaria per la vulcanizzazione viene applicata nel punto dove è richiesta, cioè nel sottostrato. A questo scopo, gli esperti Kraiburg hanno sviluppa­to una mescola di gomma elettricamente conduttiva. Questa viene applicata sottoforma di strato riscaldante sulla parte inferiore del battistrada. Il col­legamento elettrico avviene dal lato esterno – senza conduttori metallici nello strato riscaldante, dopodiché, il sottostrato in gomma viene portato alla temperatura di vulcanizzazione tramite riscaldamento chimico.

“A seguito dei costi dell’energia in progressivo aumento, ma anche delle cre­scenti difficoltà che si riscontrano nella produzione di pneumatici movimento terra ricostruiti, con K_Inno presentiamo una soluzione per una ricostruzione ottimizzata in termini energetici. I ricostruttori di pneumatici possono pertanto aumentare la propria capacità produttiva e risparmiare contemporane­amen­te sui costi dell’energia“, spiega Dieter Hasenkopf del team Innovazione di Kraiburg Austria.

Sulla base delle prime valutazioni, il potenziale di ris­parmio energetico sui tempi di vulcanizzazione può raggiungere fino al 65% (vedi grafico). L’azienda ha già depositato nel 2011 la domanda di bre­vetto per il nuovo processo. Attualmente, i colleghi del reparto Innovazione hanno rilevato tutti i necessari parametri di processo, come tensione, corren­te e tempi. I risultati di questa innovazione tecnologica sono stati presentati da Kraiburg ad Essen e l’obiettivo è, dopo aver condotto un’analisi di mercato, pas­sare alla produzione in serie del K_Inno.

Tag: ,

Categoria: Autopromotec, Mercato, Notizie prodotti, Ricostruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *