Fondmetal: tecnologia, design e passione a servizio dell’automotive

29 marzo 2012 | 0 Commenti
 
Fondmetal: tecnologia, design e passione a servizio dell’automotive
Fondmetal: tecnologia, design e passione a servizio dell’automotive

Nel 2012 a giugno l’azienda italiana Fondmetal festeggerà i 40 anni di attività e lo farà con il lancio della ruota 9RR, che coniuga i due elementi che caratterizzano l’azienda e la sua storia: design e tecnologia sportiva. La ruota 9RR verrà presentata il prossimo aprile ed avrà un proprio catalogo ed un sito internet dedicato. L’azienda ci anticipa che si tratta di un prodotto realizzato a bassa pressione e trattato termicamente in diametri che andranno dai 17’’ ai 20’’, le cui caratteristiche saranno il peso molto contenuto e l’alta resistenza. La nuova ruota è stata sviluppata ad hoc con applicazioni su specifiche autovetture, tenendo in particolare considerazione il peso del cerchio e verrà commercializzata in versione aftermarket e in versione racing, quest’ultima con differenze sia di progettazione e sviluppo che di finitura.

Fondmetal nasce nel 1972 da un’idea di Gabriele Rumi, che la sviluppa come azienda specializzata nella fusione di alluminio per conto terzi, seguendo una tradizione della famiglia che operava nel settore metallurgico dall’inizio del secolo. Nel 1980 la svolta: l’ambizione di creare un prodotto proprio trasforma gradualmente Fondmetal in un’azienda di produzione di ruote in lega che hanno da subito un tale riscontro da costituire, in soli 4 anni, il 100% della produzione aziendale.  La produzione è inizialmente concentrata nel canale aftermarket, ma presto si affianca e diventa preponderante l’OES (Original Equipment Spares), che prevede la collaborazione con case automobilistiche che ricercano accessori di alto livello per impreziosire alcuni loro modelli base. Su commissione di Saab nel 1992 nasce il primo modello di ruota speciale venduta in serie.

Con l’aumento dei volumi di vendita, il perfezionamento della produzione, l’ampliamento dei mercati e la collaborazione con sempre più numerose ed importanti case automobilistiche, cambia anche l’assetto di Fondmetal che gradualmente diventa un Gruppo. Tappe significative della strutturazione del Gruppo sono la creazione nel 1993 di Fondmetal Technologies (oggi Fondtech) una moderna galleria del vento a tappeto mobile, l’acquisizione nel 1997 di Radius A.A.T. azienda specializzata nella commercializzazione di ruote di alta gamma e nel 2004 la creazione di Aerolab una seconda galleria del vento di ultima generazione.

Di grande importanza strategica per Fondmetal sarà le presenza in Formula 1, prima con la produzione e fornitura di ruote speciali in magnesio per numerosi Team dal 1983, poi con la creazione di Fondmetal F1 (1989-1992) e successivamente con l’acquisizione e gestione della squadra Minardi F1 (1996-2000).

Oggi gli addetti del Gruppo sono oltre 200, la capacità produttiva supera 1.100.000 unità, con una media di 60 progetti sviluppati nel corso di un anno, per un fatturato complessivo di oltre 30 milioni di euro.

Oltre a fornire le case automobilistiche e a progettare, produrre e commercializzare nell’aftermarket ruote in lega con i marchi Fondmetal, Evocorse-Fondmetal e Radius, il Gruppo è oggi una realtà in grado di fornire anche servizi al settore automotive ad altissima specializzazione nelle competizioni sportive, grazie allo sviluppo di numerose attività diversificate: dai calcoli e progettazioni strutturali, alla realizzazione di allestimenti aerodinamici, alla progettazione e costruzione di modelli per lo sviluppo aerodinamico Formula 1, AMLS – DTM e prove in galleria del vento.

Tutti i prodotti Fondmetal sono omologati TÜV, JWL e VIA e commercializzati in aftermarket in tutti i continenti da una fitta rete di distributori. Per l’OE l’azienda si definisce attualmente leader europea con particolare riguardo alle case automobilistiche giapponesi, ma vanta anche collaborazioni storiche e recenti con tutti i più importanti clienti del settore: AMG-Mercedes, Infinity, Fiat, Lamborghini, Lotus, Mazda, Nissan, Porsche, Pininfarina, Renault, Saab, Seat, Suzuki,Tesla, Toyota e altre.

L’azienda sta inoltre implementando le linee guida del Toyota Production System, già avviate alcuni anni fa, con l’introduzione ora della Lean Production nel sistema aziendale e nei suoi processi. L’obiettivo del progetto è quello di migliorare ulteriormente la produzione con l’eliminazione degli sprechi in ogni processo e l’ottimizzazione delle risorse, sia di tempo che di materie prime.

Fondmetal ha progressivamente potenziato negli anni il centro ricerche con i più moderni sistemi di progettazione e simulazione virtuale e con tecnici, disegnatori e stilisti di valore, che hanno fatto entrare il nome dell’azienda anche nella prestigiosa Hall of Fame, selezionata dall’ICSID (Iinternational Council of Societies of Industrial Design), che raggruppa i grandi nomi del design industriale.

Fondmetal è una realtà in costante crescita con ambiziosi obiettivi a breve-medio termine. Nei prossimi cinque anni intende infatti incrementare l’aftermarket su base europea, aumentare ulteriormente i volumi dell’OE e rafforzare la propria presenza nel mercato italiano.

 La sede di Fondmetal sorge a Palosco, in provincia di Bergamo

Fondtech è una moderna galleria del vento a tappeto mobile, fondata dal Gruppo Fondmetal nel 1993

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *