Sibur trasferisce l’ultimo impianto tyre alla JV tra Pirelli e Russian Technologies

1 marzo 2012 | 0 Commenti
 

Pirelli e Russian Technologies hanno finalizzato la transazione per il trasferimento dell’impianto di pneumatici di Voronezh dal gruppo petrolchimico Sibur alla joint venture tra Pirelli e Russian Technologies. L’operazione segue il trasferimento, sempre da Sibur, dell’impianto di pneumatici di Opens external link in new windowKirov già avvenuto lo scorso dicembre. Per il passaggio degli asset la joint venture ha investito un ammontare complessivo pari a 222 milioni di euro e ulteriori investimenti, pari a 200 milioni, sono previsti tra il 2012 e il 2014 per le azioni di miglioramento dei siti produttivi e di sviluppo del business. I ricavi della joint venture sono stimati pari a circa 300 milioni di euro nel 2012 e pari a oltre 500 milioni nel 2014. L’impianto di Voronezh si concentrerà su pneumatici di alta gamma con una produzione di 2 milioni di pezzi l’anno nel 2012 che raggiungerà 4 milioni nel 2014, mentre la produzione di Kirov, già oggi pari a 6,5 milioni di pezzi l’anno, verrà mantenuta invariata, con una conversione al marchio Pirelli superiore al 60% del totale.

Tag: ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *