I consigli di Bridgestone per la guida d’inverno

21 dicembre 2011 | 0 Commenti
 

Bridgestone ha stilato per gli automobilisti un vademecum per guidare, anche d’inverno, in sicurezza. Il freddo, la pioggia, la neve e il ghiaccio sono infatti condizioni che riducono drasticamente l’aderenza tra il pneumatico e il fondo stradale. In queste situazioni la prima regola comportamentale diventa il buon senso, sotto forma di riduzione della velocità, maggior attenzione alla guida degli altri automobilisti prevedendone le reazioni e anticipando ogni azione in maniera costante e delicata.

I sistemi elettronici di sicurezza montati sulle auto di ultima generazione hanno aumentato il livello di trazione e stabilità, ma a volte non sono sufficienti a superare tutti gli ostacoli che si incontrano nel periodo invernale, specialmente se non si montano pneumatici adeguati. La stessa trazione integrale, disponibile ormai per molte vetture e per la maggior parte dei SUV, migliora la trattività ma senza i pneumatici invernali anche una rampa può diventare insidiosa.

Consigli generali

Nella stagione fredda, i controlli tecnici risultano ancora più importanti. Bridgestone consiglia agli automobilisti di verificare lo stato dei tergicristalli, la capacità della batteria (il freddo ne riduce l’autonomia), la presenza dell’antigelo (sia nel radiatore che nel liquido per pulire il parabrezza) per evitare danni non indifferenti se la temperatura scende sottozero. Controllare lo stato dei pneumatici, la pressione di gonfiaggio e la profondità del battistrada.

Va curata poi la posizione di guida. Non bisogna stare troppo distanti dal volante per evitare ritardi di risposta delle braccia, discorso simile se si guida troppo vicino al volante con le braccia che impacciano con il corpo. Nelle auto dove è possibile, è meglio sollevare leggermente la seduta per migliorare la visibilità verso l’esterno e per valutare meglio le condizioni del fondo stradale.

Guida su neve

La guida sulla neve è estremamente difficile e impegnativa, quindi bisogna essere consapevoli dei propri limiti ed essere in grado di prevedere il comportamento degli altri automobilisti. Bridgestone suggerisce: assicuratevi di rispettare un’adeguata distanza di sicurezza tra voi e la vettura che vi precede e in un tratto ampio e poco trafficato provate a frenare bruscamente per verificare le condizioni reali di aderenza.

La partenza sulla neve

Accelerare sempre progressivamente per evitare il pattinamento delle ruote e cambiare rapporto rilasciando dolcemente la frizione (cambio manuale).

– Se le ruote iniziano a slittare inserire la marcia superiore: questo consente di ridurre la coppia motrice (forza applicata alle ruote) favorendo il ripristino dell’aderenza. Di solito in salita è utile impiegare una marcia superiore a quella che normalmente si userebbe su asfalto asciutto.

La frenata sulla neve

Anticipare la frenata cercando di evitare l’inserimento dell’ABS. Usare il freno motore facendo attenzione a non rilasciare bruscamente la frizione in scalata. Nel caso di alcuni cambi automatici utilizzare la funzione “neve” spesso segnalata con la lettera “W” (Winter).

– Nel caso si avverta l’inserimento dell’ABS, una vibrazione sotto il pedale del freno, non bisogna farsi intimorire, ma mantenere la giusta pressione sul pedale.

– Se non c’è l’ABS o è stato preventivamente disabilitato attraverso il comando di bordo, cercare di non bloccare le ruote: il bloccaggio causa una perdita del controllo del mezzo.

– Per diminuire il rischio di bloccaggio delle ruote in discesa (se non è presente un sistema elettronico antislittamento) utilizzare una marcia inferiore a quella che solitamente si userebbe in condizioni di asfalto asciutto.

– Se la vettura fosse priva di ABS in caso di bloccaggio delle ruote alzare il piede dal pedale del freno per recuperare aderenza, poi frenare di nuovo anche più volte.

La gamma di pneumatici invernali Bridgestone

Blizzak LM-30, con codice di velocità T e H, offre il massimo controllo ed aderenza su bagnato e neve per vetture di classe media e piccola.

Blizzak LM-35, con codice di velocità fino a V, assicura eccellenti performance invernali per le vetture con prestazioni più elevate. Entrambi i prodotti garantiscono sicurezza di guida, tutela ambientale e vantaggi in termini economici.

Blizzak LM-32: è un nuovo pneumatico per tutte le tipologie di vettura, che va ad inserirsi tra l’LM-30, studiato per garantire il massimo controllo ed aderenza su bagnato e neve, e l’LM-35 che offre performance eccellenti in inverno anche alle velocità più elevate.  

Il Blizzak LM-32 è disponibile con misure da 15” a 20” e codici di velocità da T a W.

Opens external link in new windowBlizzak LM-80: successore del celebre modello LM-25 4×4, il nuovo Blizzak LM-80 è un pneumatico invernale in grado di assicurare ai SUV, ai CUV e alle 4×4 prestazioni invernali di alto livello, con un ottimo bilanciamento e una straordinaria maneggevolezza sulla neve.

Il nuovo Blizzak LM-80 per SUV e CUV è disponibile per cerchi da 15” a 20”, nelle serie da 70 a 40.

Blizzak DM-V1: il pneumatico invernale per fuoristrada e Suv, con una gamma da 15” a 20” e indice di velocità R, è stato specificatamente sviluppato per le condizioni invernali più estreme, con spiccate caratteristiche di aderenza sui fondi più difficili.

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *