P Zero Pirelli si fa in due per la nuova Porsche Carrera 911

1 dicembre 2011 | 0 Commenti
 
Porsche Carrera 911 monta il P Zero, sviluppato in due differenti mescole, nelle misure 245/35ZR20 per l’anteriore e 295/30ZR20 per il posteriore
Porsche Carrera 911 monta il P Zero, sviluppato in due differenti mescole, nelle misure 245/35ZR20 per l’anteriore e 295/30ZR20 per il posteriore

Doppia mescola per il PZero Pirelli, sviluppato appositamente per la nuova Porsche 911 Carrera, presentata in anteprima mondiale al Salone dell’Auto di Francoforte. P Zero è una gomma ad altissime prestazioni che presenta due differenti mescole, per il posteriore e per l’anteriore, per rafforzare le peculiarità aerodinamiche della nuova supercar. In particolare, per la nuova Carrera Pirelli ha sviluppato una coppia di pneumatici che enfatizza le caratteristiche dell’ultima nata della Casa di Stoccarda, assicurando comfort, piacere di guida e prestazioni. Porsche Carrera 911 monta il P Zero nelle misure 245/35ZR20 per l’anteriore e 295/30ZR20 per il posteriore.

Fedele al suo Dna anche la nuova 911 mantiene inalterata la classica posizione del motore al posteriore “a sbalzo” che determina un notevole sbilanciamento dei pesi. Gli ingegneri Pirelli hanno studiato una soluzione ad hoc, a livello di mescole, battistrada e struttura, che consente ai pneumatici di bilanciare il peso della vettura con lo sviluppo di due mescole differenti tra anteriore e posteriore. La soluzione Pirelli ha risolto in modo efficace i problemi di bilanciamento, compensando la distribuzione non equilibrata del peso e riducendo lo stress a cui sono sottoposti i pneumatici posteriori in curva e il decadimento degli anteriori.

Le nuove mescole battistrada sono state progettate appositamente per la nuova  Porsche 911, al posteriore l’utilizzo del Kevlar, la fibra sintetica conosciuta per l’elevata resistenza al calore e per l’elasticità, che con un’azione longitudinale consente al pneumatico di reagire agli stress termici: la gomma posteriore garantisce così massimo grip laterale, eccellente stabilità anche ad alte velocità, maggiore precisione nella guida, eliminando il rischio di sovrasterzo o eventuali fenomeni di decadimento del pneumatico posteriore. La gomma anteriore, invece, presenta nella mescola speciali nanocompositi che, con un’azione longitudinale e laterale, assicurano un elevato grip e un netto miglioramento dell’inserimento in curva e della spinta laterale.

Il battistrada del P Zero sviluppato ad hoc dagli ingegneri Pirelli presenta tasselli trasversali con profondità incavi ottimizzati favorendo notevolmente la riduzione delle emissione acustiche, in linea con le normative dell’Unione Europea.

Porsche ha scelto Pirelli anche per la 911 Carrera versione Turbo, che sarà lanciata a breve, gommata P Zero, nelle misure 245/35ZR20 per l’anteriore e 305/30ZR20 per il posteriore.

Il P Zero scelto dalla società tedesca è in continua evoluzione sia per quanto riguarda le soluzioni progettuali sia per i materiali utilizzati. Con P Zero, Pirelli ha consolidato la propria leadership nell’alto di gamma: il pneumatico ha, infatti, raccolto oltre 200 omologazioni ed è stato scelto dalle più prestigiose Case automobilistiche per assecondare ed esaltare le prestazioni estreme delle supercar e offrire livelli di soddisfazione e sicurezza nella guida sempre più elevati.

Categoria: Mercato, Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *