PZero 2012 ancora più estremi: nuovi i profili e le mescole

17 novembre 2011 | 0 Commenti
 
L’obiettivo di Pirelli è che nel 2012 i pneumatici abbiano un ruolo ancor più centrale nell’azione in pista
L’obiettivo di Pirelli è che nel 2012 i pneumatici abbiano un ruolo ancor più centrale nell’azione in pista

I pneumatici Pirelli 2012 hanno visto il loro debutto nel test dei giovani piloti, che si è svolto ad Abu Dhabi dal 15 al 17 novembre. La tre giorni di test è stata organizzata per consentire ai Team di mettere alla prova nuovi piloti, che abbiano disputato in passato non più di due gran premi e che siano in possesso di licenza Internazionale A, ma è stata anche un’eccellente opportunità per Pirelli per testare alcuni pneumatici della gamma 2012, considerata l’impossibilità di realizzare dei test durante la stagione attualmente in vigore.

Il design dei pneumatici del prossimo anno è leggermente cambiato: le ultime evoluzioni dei P Zero presentano nuovi profili, per l’anteriore e il posteriore, e una scelta di mescole totalmente nuove, eccezion fatta per quella supersoft che resterà inalterata. I pneumatici 2012 hanno un profilo più squadrato, studiato per distribuire il consumo in modo più uniforme su tutta l’impronta, mentre le mescole più morbide sono state modificate per ridurre il rischio di blistering.

Questa nuova gamma di pneumatici è progettata per avvicinare le prestazioni relative delle mescole, fattore che il prossimo anno renderà quindi ancora più determinante la strategia. I nuovi pneumatici sono anche studiati per aumentare le prestazioni, per cui quelli targati 2012 saranno tra i più estremi mai prodotti da Pirelli.

Secondo l’attuale accordo firmato dalla FOTA (Formula One Teams Association), ciascun Team dispone di 100 set di pneumatici da utilizzare per i test nel corso dell’anno. La maggior parte di questi set è già stata utilizzata durante i quattro test pre-stagione, ma in media i Team dispongono ancora di 10-15 set a testa. Oltre a questi, i Team riceveranno otto set supplementari di pneumatici, che includono l’attuale gamma di mescole oltre ad alcuni pneumatici-prototipo a mescola soft.

Sulla base dei dati raccolti, le mescole sperimentali saranno adattate in tempo per il prossimo test di Formula Uno in programma – il primo della stagione 2012 – che si svolgerà a Jerez dal 7 al 9 febbraio.

“Ora che la stagione è virtualmente finita, la nostra preparazione per il 2012 è già in fase avanzata”, ha dichiarato il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery. “Nelle prove libere del venerdì ad Abu Dhabi abbiamo testato alcuni pneumatici sperimentali e faremo lo stesso anche in Brasile. Con le informazioni raccolte nel corso del test dei giovani piloti, abbiamo a disposizione moltissimi dati in vista del prossimo anno, in cui assisteremo a una riduzione dei tempi sul giro tra le mescole, che dovrebbe portare a gare ancor più ravvicinate. Anche se i giovani non hanno la stessa esperienza dei piloti titolari, questa tre giorni è una buona scuola per loro. Inoltre questi test sono molto importanti in termini di raccolta di informazioni, sia per noi sia per i Team, dato che il nostro obiettivo è far sì che nel 2012 i pneumatici abbiano un ruolo ancor più centrale nell’azione in pista.”

Tag: , ,

Categoria: Uncategorized

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *