Tagliabue triplica gli spazi per affrontare le sfide del futuro

15 settembre 2011 | 0 Commenti
 

Tagliabue Gomme Gross Srl si è trasferito da Lissone a Villasanta, con un salto di qualità aziendale e con un’inaugurazione in grande stile. L’evento è epocale per il distributore di Monza, in quanto la nuova sede è ben tre volte più grande di quella di Lissone e attesta la capacità dell’azienda di farsi trovare pronta alle evoluzioni di un mercato che, in questi anni, sta cambiando molto velocemente. L’inaugurazione della nuova sede, avvenuta nella serata del 7 settembre, ha avuto come partner privilegiato Pirelli, il fornitore storico dell’azienda, che ha presenziato sia con il top management, che con un supporto d’immagine importante. Il tutto nel week end del gran premio di Monza, che vedeva già concentrate le risorse marketing di Pirelli proprio nella zona. La cerimonia, che si è svolta in un clima carico di suggestione e vitalità, è stata ripresa da Tagliabue e trasmessa in tempo reale sul grande schermo durante la cena. 

La nuova sede ha una superficie di 60.000 mq, di cui 22.000 coperti. La capienza del magazzino, senz’altro uno dei più grandi d’Italia, è di 450.000 pneumatici, con una potenzialità di scarico di 15.000 gomme al giorno e la consegna di 1.000 all’ora. Il software utilizzato dai gommisti, così come le tecnologie informatiche di allocazione, picking e carico sono state realizzate e brevettate dall’azienda.

Lo scatto in avanti di Tagliabue Gomme, un’azienda nata nel 1923, è avvenuto nel 2005, una anno di crescita delle vendite che è proseguita negli anni successivi fino a raggiungere nel 2010 i 52 milioni di fatturato, realizzato con 850.000 pneumatici (vettura, moto e trasporto leggero). Sono questi i numeri che fanno dire ad Alessandro D’Este, Senior Vice President Europe e CEO Italy di Pirelli, che “Carlo e Andrea (n.d.r. i due cugini Tagliabue) hanno creato una delle aziende più importanti d’Italia e sicuramente quella che è cresciuta di più negli ultimi cinque anni”.

Oggi a Villasanta lavorano 90 persone, distribuendo in Lombardia pneumatici vettura, trasporto leggero, moto, ruote in ferro e in lega e fitted unit (assemblaggio, messa in pressione e bilanciatura).

Abbiamo chiesto a Carlo Tagliabue quali sono le sfide da affrontare nel prossimo futuro:

CT: “Il processo di stagionalizzazione del nostro mercato sta trasformando molto rapidamente l’assetto della distribuzione dei pneumatici sul territorio Italiano. Per questo motivo i distributori dovranno sempre più concentrarsi sulla logistica e sul servizio, che deve essere veloce e preciso”.

PN: Non solo prodotti, quindi…

CT: Oggi il rivenditore percepisce l’offerta come un pacchetto formato da prodotto e servizio. Il prezzo finale è la risultante della gestione da parte del fornitore dei costi variabili, ma soprattutto fissi.

PN: Quali sono stati i motivi che vi hanno spinto ad un investimento così importante?

CT: “Nell’ultimo biennio stiamo vivendo forti richieste concentrate in brevi periodi, cambi dei piani di industrializzazione delle case, dovute alla crisi di ottobre 2008, e situazioni di scarsa disponibilità di prodotto. Per tutti questi motivi è diventato fondamentale, per il distributore che vuole sopravvivere, dotarsi di superfici adeguate, che necessitano di investimenti economici e tecnologici in grado di rispondere alle nuove sfide che il futuro ci sta proponendo”.

PN: Qualcuno resterà indietro? 

CT: Le aziende più dinamiche sapranno cogliere il vantaggio competitivo, ma spesso dinamismo significa anche azienda piccola e poco performante.

PN: Come vede i prossimi anni di Tagliabue Gomme?

CT: Consultando la memoria storica della nostra azienda, il cui primo capitolo è datato 1923, si può tranquillamente affermare che i prossimi quattro anni rappresenteranno in assoluto uno dei periodi più esaltanti e ricchi di problematiche da risolvere. Sfide appunto, che ci sentiamo pronti ad affrontare.

Guarda il video della nuova sede realizzato da AgNO3 nitrato d’argento S.r.l. di Como: – external-link-new-window “Opens external link in new window”>  

Tag: , , ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *