Bridgestone aumenta la capacità produttiva in Cina per la Cina

22 agosto 2011 | 0 Commenti
 

La domanda di pneumatici radiali passenger in Cina cresce ed è destinata a crescere ancora molto a medio-lungo termine. Per questo motivo Bridgestone ha deciso di aumentare la capacità produttiva delle fabbriche che possiede a Wuxi, nella provincia cinese di Jiangsu, circa 120 chilometri a ovest di Shanghai e a Tianjin, nell’omonima provincia. Entro luglio del 2012 l’aumento della capacità complessiva sarà attorno ai 12.900 pezzi al giorno con focus, per entrambi gli stabilimenti, sulla gamma eco-friendly, come i prodotti della gamma Ecopia.

Secondo il programma deliberato, la capacità della fabbrica di Wuxi verrà incrementata di 4.100 pneumatici al giorno, raggiungendo un output quotidiano di circa 16.300 pezzi al giorno nel maggio 2012. L’investimento è attorno ai 563 milioni di yuan (75 milioni di euro). Lo stabilimento, di proprietà al 100% di Bridgestone, è operativo da luglio 2004 e impiega attualmente 1.078 dipendenti.

La sede di Tianjin invece, grazie ad un investimento si circa 1.054 milioni di yuan (140 milioni di euro euro) aggiungerà alla capacità giornaliera 8.800 pezzi al giorno, portando la produzione totale a 25.300 pneumatici al giorno a partire da luglio 2012. La fabbrica di Tianjin è attiva dall’aprile 1997 e nel gennaio 2000 è stata acquisita, con la quota di maggioranza del 94,5%, da Bridgestone. I dipendenti risultano, alla fine di giugno di quest’anno, 1.391.

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *