Goodyear chiude in Tennessee prima del previsto

11 luglio 2011 | 0 Commenti
 

Come annunciato lo scorso febbraio, ma prima del previsto, Goodyear ha dichiarato oggi la chiusura dello storico impianto produttivo di Union City, in Tennessee. L’operazione, che era attesa entro la fine dell’anno, è dovuta al fatto che lo stabilimento, per gli elevati costi di produzione, non era più competitivo.

"Quando abbiamo annunciato l’ intenzione di chiudere la fabbrica, ci aspettavamo che la chiusura si sarebbe verificata entro la fine dell’anno", ha dichiarato il presidente e CEO Richard J. Kramer. “Ma poi il trasferimento della produzione in altri stabilimenti Goodyear è stato completato più velocemente di quanto ci aspettassimo. Oggi siamo in grado di rispondere alla domanda del mercato senza dover più produrre a Union City”.

Per la chiusura anticipata dello stabilimento, che lascerà a casa circa 1.800 dipendenti, è previsto un costo straordinario aggiuntivo di 20 milioni di dollari, che si rifletterà sui risultati del secondo trimestre 2011.

Tag:

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *