Il Polo Tecnologico Pirelli modello di sostenibilità in Parlamento

20 maggio 2011 | 0 Commenti
 
Nel nuovo Polo Tecnologico di Settimo Torinese Pirelli ha ridotto la CO2 è stata del 36% e i consumi energetici del 33%
Nel nuovo Polo Tecnologico di Settimo Torinese Pirelli ha ridotto la CO2 è stata del 36% e i consumi energetici del 33%

Il nuovo Polo Tecnologico Pirelli di Settimo Torinese diventa un interessante caso studio di cui si è discusso alla Camera dei Deputati martedì 19 aprile, a Roma. Invitato in V Commissione Permanente ‘Bilancio Tesoro e Programmazione’ il presidente di Pirelli Marco Tronchetti Provera, che ha raccontato la storia della realizzazione del Polo, sollecitando più volte i parlamentari presenti alla seduta a porre quesiti e formulare osservazioni.

“Abbiamo riscontrato non poche difficoltà, ma alla fine ce l’abbiamo fatta: il progetto è risultato sostenibile e siamo partiti”, ha dichiarato nel corso della seduta Marco Tronchetti Provera, che ha poi sottolineato: “Le nostre ambizioni sono state molto alte dal punto di vista ambientale: la riduzione di CO2 è stata del 36%, mentre quella dei consumi energetici del 33%, grazie a tutte le nuove tecnologie che abbiamo immesso. Fondamentale è stato l’impegno di tutte le istituzioni. Inoltre, abbiamo chiamato Renzo Piano per stilare un progetto industriale che fosse economico e siamo riusciti a immaginare l’utilizzo di pannelli fotovoltaici per l’utilizzo di energie alternative”.

Il Presidente ha infine concluso la seduta auspicando che Settimo Torinese possa essere un punto di partenza, un modello per l’Italia: “Settimo Torinese è un chiaro esempio che in Italia non c’è nulla che vieti di attuare determinate iniziative. Gli italiani, infatti, quando decidono di voler realizzare un obiettivo, lo realizzano bene come chiunque e, in taluni casi, anche meglio che in altri Paesi.”

Tag:

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *