Ceat: bene i ricavi, male l’utile

12 maggio 2011 | 0 Commenti
 
Ceat: bene i ricavi, male l’utile
Ceat: bene i ricavi, male l’utile

E’ terminato al 31 marzo l’anno fiscale di Ceat, il quarto più grande costruttore di pneumatici in India, con un significativo miglioramento dei ricavi ma con una sofferenza nei profitti. Nonostante infatti il fatturato, con 36,4 miliardi di rupie (569 milioni di euro), sia cresciuto del 26,7% rispetto all’anno precedente, il reddito operativo è sceso, con 1,2 miliardi di rupie (18,2 milioni di euro) del 58,8% e il risultato netto, con 265 milioni di rupie (4,1 milioni di euro), si è ridotto ad un sesto di quello dell’anno prima. L’azienda sta tuttavia investendo una cifra attorno ai 110 milioni di euro per aumentare la capacità produttiva dello stabilimento di Vadadora che, al termine dei lavori, dovrebbe essere in grado di produrre 480.000 pneumatici autocarro e 3,6 milioni di gomme per auto.

   Per ulteriori dettagli consultare la sezione Numeri & Fatti

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *