Cina: Michelin mette le basi per una JV con Double Coin e Huay

21 aprile 2011 | 0 Commenti
 

Michelin ha siglato un Memorandum, una sorta di lettera d’intenti, con la holding cinese Double Coin e un terzo partner, sempre cinese, la Shanghai Huayi, per formare una joint venture che dovrà produrre e commercializzare in Cina pneumatici vettura e trasporto leggero a marchio Warrior. L’operazione, ancora soggetta all’approvazione delle autorità cinesi, rientra nel piano strategico del produttore francese sui mercati in rapido sviluppo e prevede la creazione di una società che apparterrà al 40% a Michelin e al 60% ai due partner cinesi. Il progetto comprende la costruzione di un’unità produttiva a Wuwei County, nella provincia di Anhui, circa 400 km a ovest di Shanghai, dove la produzione si concentrerà soprattutto su pneumatici Michelin fuel-efficient, con un obiettivo di capacità che arriva a 10 milioni di gomme vettura e trasporto leggero, 1,8 milioni di prodotti truck e bus e 300.000 ricostruiti per truck e bus.

Michelin è già presente dal 1988 in Cina, dove lavorano oltre 6.000 dipendenti nei 4 siti, tre a Shanghai e uno a Shenyang, in cui vengono prodotti pneumatici auto e truck. Per quanto riguarda la distribuzione invece, Michelin conta più di 4.000 punti vendita, tra cui la catena di franchising TyrePlus con 611 rivenditori.

Tag: , ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *