Primo round al Mugello del Trofeo Bridgestone

20 aprile 2011 | 0 Commenti
 
Primo round al Mugello del Trofeo Bridgestone
Primo round al Mugello del Trofeo Bridgestone

Domenica 17 aprile presso l’Autodromo Internazionale del Mugello (Fi) ha preso il via il Trofeo Bridgestone Challenge 2011 con le Classi 600 Superstock e 1000 Superstock e Open. Entrambe le classi hanno utilizzato i pneumatici da competizione Bridgestone Battlax Racing R10, nuovo prodotto derivato dall’esperienza della Casa giapponese nel Campionato del Mondo di MotoGP.

L’azienda dichiara che unanimi sono stati i consensi da parte dei piloti che hanno utilizzato i Battlax Racing R10 e confermano che hanno garantito fin dalle prime prove libere del venerdì e nelle qualifiche ufficiali del sabato un notevole feeling e un grip eccellente con il nuovissimo asfalto, nonostante le fredde temperature e il vento che hanno accompagnato le prove ufficiali.

Lo staff Ideal Gomme, coordinato dall’ideatore del Trofeo Luca Raggi, ha fornito assistenza tecnica qualificata e consulenza a tutti i piloti, oltre ad un’area hospitality Bridgestone con musica e open bar a disposizione per piloti e ospiti.

La giornata di sabato si è conclusa con la premiazione dei piloti che hanno ottenuto la pole position.

I premiati di ciascuna categoria sono stati:

1000 cc:

Stock Alessandro Poggi (Team Delta Racing) Honda 1’59.211

Open Michael Mazzina (Team Euromoto) kTM 1’58.760

New Race Federico Brutti (Team Derapassion) Honda 1’59.375

Over 35 Alessandro Poggi (Team Delta Racing) Honda 1’59.211

Over 40 Simone Conti (Team Nico Martine) Yamaha 2’00.65

Over 45 Paolo Mantoni (Team Turi) Honda 2’01.895

600 cc:

Stock Marcello Gabrielli (Team Ruggeri) Ducati 2’04.673

New Race Adolfo Ferro (Team Derapassion) Yamaha 2’05.116

Over 35 Marcello Gabrielli (Team Ruggeri) Ducati 2’04.673

Over 40 Daniele Celli (Team Derapassion) Yamaha 2’07.059

Over 45 Carlo Facchini (Team Cattolica) Suzuki 2’14.032 Gare 600 cc:

Gare 600 cc:

In una domenica mattina caratterizzata da condizioni atmosferiche favorevoli e con temperature più elevate i piloti hanno perfezionato gli assetti delle moto. Apre la prima prova del Trofeo Bridgestone Champions Challenge 2011 la Classe 600 Superstock con 40 piloti sulla griglia di partenza. I piloti hanno offerto un entusiasmante spettacolo per i 9 giri di gara, con diverse lotte e cambi di posizione.

La vittoria è andata a Cassani (Yamaha), che con il tempo di 2’02.917 all’ottavo giro stabilisce il miglior tempo in gara, seguito dall’altra Yamaha di Toffanin e dalla Ducati di Gabrielli.

Nella New Race vittoria di Toffanin (Yamaha) su Ferro (Yamaha) e Graziani (Kawasaki), mentre nella categoria Over 35 Gabrielli e la sua Ducati 848 hanno la meglio su Graziani (Kawasaki) e Desiderioscio (Yamaha).

Nella Over 40 chiude Scaramella su Honda davanti a Piras (Kawasaki), mentre Facchini (Suzuki) precede Piazzalunga (Yamaha) nella Classe Over 45.

Gare 1000 cc:

La Classe 1000 vede al via 34 piloti. Al termine di una corsa combattuta la vittoria finale va a Zerbo (Yamaha), autore del miglior tempo (1’58.464), che precede Mazzina (KTM) e Conti (Yamaha).

Vince la New Race Di Donato (BMW) davanti a D’Angelo (MV Augusta) e Mantoni (Honda); nella categoria Over 35 Poggi (Honda) precede Richeldi (Yamaha) e Bruscella (Aprilia), mentre nella categoria Over 40 vittoria di Conti (Yamaha) su Tomassoni (BMW) e Celli (Suzuki).

I nuovi pneumatici Bridgestone Battlax Racing R10 non hanno deluso le aspettative, dimostrando eccellenti performance, ottima direzionalità e notevole grip. Ora Bridgestone e i tecnici Ideal Gomme analizzeranno tutti i dati raccolti e le impressioni ricevute nel weekend di gara da tutti i piloti che hanno partecipato al primo appuntamento del Trofeo Bridgestone Champions Challenge 2011.

Calendario delle prossime gare

29 maggio Magione (Pg);

19 giugno Franciacorta (Bs);

10 luglio Vallelunga (Rm);

18 settembre Misano (Rn).

Ulteriori informazioni e dettagli sulla stagione 2011 sono presenti su www.trofeobridgestone.it

Tag: , ,

Categoria: Uncategorized

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *