Il raccolto con i pneumatici Michelin CerexBib

31 marzo 2011 | 0 Commenti
 

Il miglioramento della produttività durante la raccolta passa frequentemente dall’utilizzazione di macchine più potenti e più pesanti, dall’ingombro crescente. Questa necessità di ricorrere a macchine più performanti comporta, tuttavia, degli inconvenienti per i costruttori che sono costtretti a confrontarsi con problematiche di compattamento dei suoli, capacità di carico e di regolamentazione stradale. Per superare questi vincoli, Michelin ha sviluppato pneumatici idonei alla nuova generazione di macchine. Con questi nuovi pneumatici, Michelin intende contribuire agli sforzi dei costruttori per migliorare la produttività delle macchine da raccolta. Grazie alla tecnologia Ultraflex, il nuovo Michelin definisce il CerexBib “il solo pneumatico sul mercato che lavora a meno di 2 bar di pressione”. Disponendo di una capacità di flessione superiore rispetto ai pneumatici tradizionali, Michelin CerexBib offre un’impronta al suolo di almeno il 20% superiore rispetto a uno pneumatico di tecnologia classica. Ciò assicura un compattamento inferiore del terreno durante il passaggio dei mezzi. Grazie alla sua impronta più lunga, e dunque ad una migliore trazione, Michelin CerexBib permette anche di allungare il periodo della raccolta. Le finestre di lavoro sono pertanto più ampie e meno limitate dalle condizioni climatiche umide.

Compattamento inferiore e maggior capacità di trazione sono le prestazioni più importanti per le dimensioni posteriori e Michelin CerexBib è la prima gamma specificamente ideata per soddisfare questo tipo di esigenze. Con barre di taglio sempre più larghe, capacità delle tramogge in aumento, motori incessantemente più potenti e meno rumorosi, le nuove macchine risultano decisamente più pesanti già in fase di progettazione. Rispetto ad un pneumatico classico, Michelin CerexBib dispone del 20% di capacità di carico supplementare a pressione identica. È per questo che Michelin propone CerexBib come il pneumatico più adeguato alle nuove macchine da raccolta, garantendo la possibilità ai costruttori di non porsi dei limiti nello sviluppo di nuovi mezzi ancor più performanti.

Infine, durante gli spostamenti su strada sempre più frequenti e più lunghi, il CerexBib offre un vantaggio sul tema degli ingombri! Questo nuovo pneumatico Michelin è, effettivamente, più stretto dei pneumatici attuali (esempio: il nuovo CerexBib nella dimensione IF 680/85 R 32 dispone della stessa capacità di carico di un pneumatico 800/70 R 32 attuale). Questo permette ai costruttori di aumentare la sagoma delle macchine senza superare i 3,50 metri di larghezza. Oltre questa soglia, è imperativo, secondo la normativa in vigore in Europa, di essere preceduti da una vettura di convoglio durante gli spostamenti su strada.

Una nuova architettura, dei nuovi materiali e una scultura inedita, grazie a queste tecnologie il Michelin CerexBib consente di rispettare maggiormente i terreni e offrire maggiore capacità di carico, con un minore ingombro. Questa combinazione di tre elementi può portare evidenti vantaggi alle grandi aziende cerealicole, ai contoterzisti e a tutti gli operatori del settore.

Tag:

Categoria: Notizie prodotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *