Calendario Pirelli 2011, viaggio tra miti, eroi e divinità

30 novembre 2010 | 0 Commenti
 
Pirelli ha presentato a Mosca “Mythology”, il Calendario 2011 realizzato da Karl Lagerfeld
Pirelli ha presentato a Mosca “Mythology”, il Calendario 2011 realizzato da Karl Lagerfeld

Il Calendario Pirelli 2011, giunto alla sua trentottesima edizione, è stato presentato oggi in anteprima mondiale alla stampa, agli ospiti e ai collezionisti di tutto il mondo a Mosca nello storico teatro “Stanislavsky and Nemirovich-Danchenko”. Da oltre 40 anni, Pirelli lascia carta bianca a un grande fotografo per immortalare ogni anno le donne più belle del mondo nel proprio calendario. All’inizio l’idea era offrire un regalo stupendo per motivare la forza vendita, oggi il Calendario Pirelli è divenuto un lussuoso oggetto da collezione e allo stesso tempo un simbolo della nostra società. Dopo la Cina immortalata da Patrick Demarchelier nell’edizione 2008, il Botswana ritratto da Peter Beard nel 2009 e il Brasile di Terry Richardson per il 2010, “The Cal” 2011 è stato firmato in Francia dal genio creativo di Karl Lagerfeld, artista e figura poliedrica e, sempre e soprattutto, esteta acclamato in tutto il mondo.

Nel suo studio parigino, Lagerfeld ha dato vita a “Mythology”, un calendario che riflette una delle sue più radicate passioni, quella per le leggende e i miti della mitologia greco-romana, per il racconto dell’origine dell’uomo e del mondo attraverso le avventure di dei e dee, eroi ed eroine. In un viaggio a ritroso nel tempo attraverso il linguaggio universale della fotografia, “Mythology” ci riporta così alle radici della civiltà classica e riavvicina il Calendario Pirelli al Vecchio Continente, dove quasi 140 anni fa hanno avuto inizio le attività di una società diventata una multinazionale presente in oltre 160 paesi nel mondo.

Nei 36 scatti che costituiscono il Calendario 2011 vengono raffigurati 24 soggetti tra divinità, eroi e miti. L’occhio di Lagerfeld ci propone foto ‘scolpite’ sia dal punto di vista del rigore estetico sia per i continui richiami all’arte della scultura e ai suoi canoni classici. Tutte le fotografie sono in bianco e nero, una scelta che dà carattere alle immagini, sottolinea la bellezza dei corpi attraverso il forte contrasto cromatico e dona tridimensionalità alle figure attraverso l’uso sapiente delle luci.

“Attrici, modelle e modelli incarnano i nuovi eroi e raffigurano la nuova idea del bello”, dichiara Karl Lagerfeld, proponendoci, attraverso il Calendario Pirelli 2011, una rappresentazione ideale e immortale della bellezza. Bellezza, giovinezza, culto del corpo, desiderio senza punizione raffigurano la nuova idea del bello e rappresentano la modernità della mitologia.

Sono 21 i protagonisti di questa edizione: 15 modelle, 5 modelli e l’attrice americana Julianne Moore. Tra le protagoniste femminili si segnalano le italiane Bianca Balti e Elisa Sednaoui, la danese Freja Beha Erichsen, la brasiliana Isabeli Fontana (già fotografata nel Calendario 2005 di Patrick Demarchelier e nel 2009 di Peter Beard), le polacche Magdalena Frackowiak e Anja Rubik, l’australiana Abbey Lee Kershaw (che esordì nel calendario 2010 di Terry Richardson), l’indiana Lakshmi Menon, le statunitensi Heidi Mount e Erin Wasson (che debuttò nel  Calendario 2005 di Patrick Demarchelier), la russa Natasha Poly, l’olandese Lara Stone e la canadese Daria Werbowy (già scelte da Peter Beard nel Calendario 2009), l’austriaca Iris Strubegger e la giamaicana Jeneil Williams. Le 5 presenza maschili sono dei francesi Baptiste Giabiconi e Sebastian Jondeau, degli statunitensi Brad Kroenig e Garrett Neff e dell’inglese Jake Davis.

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *