Torino allarga l’ordinanza da metà ottobre a fine aprile

11 novembre 2010 | 0 Commenti
 

“Noi siamo pronti e voi?” recita lo slogan della Provincia di Torino nel presentare il servizio di manutenzione invernale di sgombero neve e di prevenzione gelo sugli oltre 3mila chilometri della rete delle strade provinciali. La Provincia ha fatto la sua parte e ora tocca ai cittadini impegnarsi per evitare “blocchi alla circolazione, rendendo di conseguenza difficoltoso garantire l’espletamento dei servizi di emergenza e pubblica utilità”. In altre parole, ordinanza. Il documento emanato dalla Provincia di Torino prevede “che i veicoli (…) per l’intero periodo elencato, anche se le criticità meteorologiche sono solo astrattamente prevedibili, abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o gli speciali pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio”.

Anche se il tempo è quindi “solo astrattamente” brutto bisogna essere opportunamente attrezzati per transitare lungo le “strade provinciali nelle tratte extraurbane prevalentemente montane e collinari” e nei periodi elencati nell’ordinanza firmata dal dirigente del servizio esercizio viabilità della Provincia di Torino, Dott. Ing. Sandra Beltramo. Per i tratti stradali rimandiamo alle nove pagine del testo di legge, per i periodi segnaliamo però che variano a seconda del tratto stradale, spaziando però dal 15 ottobre fino al 30 aprile 2011 per zone come ad esempio la Val di Susa. Ordinanza retroattiva quindi e obbligo immediato, salvo restando il dovere del Responsabile Territoriale competente di installazione e mantenimento in efficienza della prescritta segnaletica.

Tag:

Categoria: Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *