Lorenzo trionfa nell’ultima gara a Valencia

8 novembre 2010 | 0 Commenti
 
A Valencia Lorenzo ha vinto gara e titolo, Yamaha ha salutato Valentino e per Casey è stato l’ultimo gran premio con la Ducati
A Valencia Lorenzo ha vinto gara e titolo, Yamaha ha salutato Valentino e per Casey è stato l’ultimo gran premio con la Ducati

Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha Team) ha conquistato il nono successo stagionale nell’ultimo appuntamento del Campionato del Mondo di MotoGP, disputatosi sul tracciato Ricardo Tormo di Valencia, ottenendo un bottino record di 383 punti complessivi in questa stagione. Il Campione del Mondo 2010 ha preceduto sul traguardo Casey Stoner (Ducati Marlboro) e il compagno di scuderia Valentino Rossi.

Per quanto riguarda la strategia di pneumatici adottata dai team per l’ultima gara della stagione, tutti i piloti hanno scelto la mescola più dura per l’anteriore, con la sola eccezione di Alvaro Bautista (Rizla Suzuki), mentre la scelta è stata più varia per il pneumatico posteriore e la lotta tra Lorenzo e Stoner fino al termine della gara ha evidenziato le performance delle due opzioni di pneumatico disponibili. Lorenzo, che aveva già dimostrato la durata sull’intera distanza di gara del pneumatico slick posteriore con mescola più morbida all’inizio del weekend, è stato costante nel suo ritmo di gara utilizzando questa tipologia di mescola mentre Stoner è stato allo stesso modo costante con l’opzione di mescola più dura. Entrambi i piloti hanno stabilito il loro miglior tempo sul giro al 19° passaggio, a dimostrazione dell’equilibrio nelle performance di riscaldamento di entrambe le tipologie di mescole, oltre all’eccellente durata dei pneumatici sull’intera distanza di gara.

Alle spalle dei tre piloti sul podio è stata serrata la lotta per la quarta posizione tra Ben Spies (con pneumatico slick con mescola più morbida al posteriore), Andrea Dovizioso, Marco Simoncelli (entrambi con pneumatici con mescola più dura al posteriore) e Dani Pedrosa (pneumatico più morbido al posteriore). Dopo essersi alternati in quarta posizione per gran parte della gara, alla fine a tagliare il traguardo alle spalle di Rossi è stato Spies (Monster Yamaha Tech3), che ha ottenuto il sesto posto nel Campionato del Mondo nell’anno del debutto nella classe MotoGP.

“Sono molto soddisfatto della consistenza e durata dei nostri pneumatici” ha dichiarato Tohru Ubukata, Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport. “Jorge e Casey hanno percorso quasi l’intera distanza di gara con lo stesso ritmo, con un distacco di appena 6 decimi l’uno dall’altro. Il tempo totale di gara quest’anno è stato più veloce di 3 secondi rispetto al 2009. Per il pneumatico posteriore i team hanno adottato strategie differenti ed entrambe le mescole selezionate hanno mostrato un buon rendimento, consentendo ai primi quattro piloti giunti al traguardo di disputare lotte serrate per i 30 giri complessivi di gara. Alla fine di questa stagione vorrei ringraziare tutti i team e i piloti per il costante supporto che ci hanno dato e non vediamo l’ora di consolidare questo rapporto il prossimo anno. Martedì saremo impegnati nella prima sessione di test in preparazione alla nuova stagione e proveremo alcune soluzioni tecniche in vista del 2011. Per la prima volta alcuni piloti saranno impegnati con nuove scuderie”.

Tag: , , , , , , , , ,

Categoria: Uncategorized

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *